Home Ambiente & Salute Palagiano (Ta) – Ecopedalata per l’ambiente

Palagiano (Ta) – Ecopedalata per l’ambiente

Domenica 19 settembre, organizzata dal Circolo LEGAMBIENTE di Palagiano, si è svolta la tradizionale  ECOPEDALATA nel territorio, giunta alla sua 27^ edizione, con l’obiettivo  di lanciare un ulteriore messaggio ecologico, per la tutela del nostro ambiente e del nostro territorio, per stimolare comportamenti eco-compatibili in piccoli ed adulti e per sollecitare le Istituzioni Pubbliche ad una più puntuale e stringente azione, da un lato,  di vigilanza e salvaguardia dei Beni Ambientali e Paesaggistici, dall’altro di recupero della vivibilità urbana.

L’iniziativa, inclusa nel calendario degli eventi estivi “Palagiano l’Estate” organizzato dall’amministrazione comunale di Palagiano, ha avuto – come sempre – l’obiettivo di promuovere comportamenti ed abitudini “virtuose” trai  Cittadini, come quella di utilizzare la bicicletta come mezzo di locomozione ogni volta che ciò sia possibile, per riscoprire il nostro territorio,  limitando l’uso dei mezzi inquinanti.

L’Ecopedalata tornava quest’anno, dopo la sospensione obbligata dello scorso anno per la pandemia, ha visto la partecipazione di circa 200 partecipanti,  ed è stata organizzata nel rispetto di tutte le previste norme covid. Partita dalla piazza centrale del paese, ha fatto tappa dopo 5 km nella splendida cornice della Pineta di “Venti” (Riserva Naturale Biogenetica). Scelta non casuale, perché è utile non solo a far conoscere ai partecipanti questo enorme patrimonio Paesaggistico-ambientale che orna la nostra fascia costiera, ma anche a sensibilizzare sulla inderogabile necessità di preservare questo Bene da ogni possibile insidia.

Durante la sosta si è anche proceduto all’estrazione dei numerosi premi (tra cui 2 biciclette), gentilmente offerti da commercianti ed aziende del territorio, e che vogliamo ringraziare pubblicamente.

Appuntamento alla prossima edizione!

La Presidente del Circolo                                                                                                               Amalia ANZOLIN       

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui