Home Eventi & Spettacoli Concerto per San Pio diretto da Alexander Lonquich

Concerto per San Pio diretto da Alexander Lonquich

Si concluderà con un concerto diretto da una delle bacchette più autorevoli del mondo la festa liturgica di san Pio da Pietrelcina di quest’anno a San Giovanni Rotondo.

Si tratta del tedesco Alexander Lonquich, con il quale suoneranno i musicisti della Europe Philharmonic Orchestra, fondata da Ezio Bosso con elementi delle migliori orchestre internazionali.

L’evento, offerto dalla Regione Puglia e dal Comune di San Giovanni Rotondo, è organizzato dall’Associazione culturale, senza fini di lucro, Società Ideale, nata per iniziativa di un gruppo di amici del compianto maestro Ezio Bosso e di musicisti che hanno fatto parte della sua orchestra.

Nel 2019 nasce a Bologna la EPO – Europe Philharmonic Orchestra – composta da 51 musicisti selezionatissimi, uniti da Ezio per commemorare con un concerto straordinario i cinque anni dalla scomparsa del suo mentore, il direttore Claudio Abbado. Il maestro Bosso definiva la EPO, la “sua famiglia” e l’orchestra, la metafora di una società ideale.

La città di San Giovanni Rotondo ospiterà tre giorni di concerti, incontri e prove aperte per il pubblico che si alterneranno tra la chiesa di San Pio, la chiesa madre di San Leonardo Abate e la Casa Sollievo della Sofferenza per poter divulgare “la bellezza della musica” ad un pubblico variegato e, in particolare, fra i giovani come seme vivo e fertile.

Trentuno musicisti della EPO saranno i protagonisti del Concerto per San Pio del 23 settembre, alle ore 21,00 nella chiesa di San Pio, con la direzione, come accennato, del maestro Alexander Lonquich.

Una formazione ridotta, inoltre, porterà momenti di musica e di bellezza, nell’ambito del progetto “donatoridimusica”, nell’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza per i degenti e gli operatori sanitari.

Un momento importante del progetto sarà anche l’incontro con giovani musicisti pugliesi. Durante le prove, aperte al pubblico, gli studenti dei Conservatori e dei Licei Musicali avranno la possibilità di interagire con Maestri di livello internazionale. Un confronto che gli organizzatori hanno verificato già in altri contesti essere occasioni di forte emozione e crescita umana e musicale per i futuri talenti del pentagramma.

Prima del concerto del 23 settembre, alle ore 19,30, ci sarà un omaggio della Città di San Giovanni Rotondo alla Casa Sollievo della Sofferenza con la scopertura di un’insegna luminosa nei pressi dell’Ospedale, segno di infinita gratitudine e riconoscenza all’Opera pensata e realizzata da Padre Pio, secondo quanto concordato dall’amministrazione durante il consiglio comunale del 5 maggio scorso, in occasione del 65º anniversario della Casa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui