Home Start oltre la linea Accelerate in Israel: lo sviluppo di startup italiane nell’ecosistema israeliano

Accelerate in Israel: lo sviluppo di startup italiane nell’ecosistema israeliano

Nella sua terza edizione, Accelerate in Israel presenta un programma di agevolazione della mobilità in Israele delle start-up italiane in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

 

Accelerate in Israel è un programma di accelerazione della durata di circa 3 mesi che si svolgerà in Israele. Il bando pubblico mira a promuovere la crescita internazionale di start-up italiane che desiderano sviluppare il proprio progetto nell’ecosistema dell’innovazione Israeliano. Questo, prevede un periodo di accelerazione di 10 settimane nello stato di Israele supportato da un finanziamento di € 12.000 (a fondo perduto per i servizi offerti e per la copertura delle spese di vitto e alloggio). Esso verrà concesso sulla base di una valutazione e selezione dei soggetti partecipanti al bando nel rispetto delle leggi, regolamenti e procedure vigenti. 

Il programma avrà inizio a gennaio 2022 in una data che verrà comunicata da parte dell’Ambasciata d’Italia in Israele alle start-up selezionate.

A chi si rivolge il programma di Accelerate in Israel?

I settori principalmente coinvolti riguardano:

  • Tecnologie per mobilità, trasporti e città intelligente 
  • Tecnologie per manifattura, robotica e automazione 
  • Tecnologie per l’agricoltura e l’alimentazione 
  • Tecnologie per l’ambiente, la gestione delle acque e il mare 
  • Tecnologie medicali 
  • Tecnologie per l’informazione e le comunicazioni 
  • Tecnologie per lo spazio e per l’industria nello spazio 
  • Tecnologie per l’energia verde

Possono presentare domanda di partecipazione le start-up italiane che al momento della chiusura del bando risultino essere iscritte nell’apposito registro speciale c/o le CCIAA con i requisiti obbligatori previsti dalla normativa vigente. Saranno ammesse alla selezione le start-up che alla data della sottoscrizione della domanda di partecipazione dimostreranno di aver chiuso almeno un primo round d’investimento, e che saranno in possesso dei requisiti richiesti nella documentazione del bando

Procedura per la domanda di partecipazione

Le start-up in possesso dei requisiti sopra citati dovranno presentare la domanda di partecipazione utilizzando il modulo apposito disponibile nella pagina del bando, allegando la documentazione richiesta.

Le domande dovranno essere presentate all’Ambasciata d’Italia in Israele – Ufficio Scientifico, entro e non oltre le 17:00, ora di Tel Aviv, del 13/09/2021, obbligatoriamente tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: amb.telaviv.archivio@cert.esteri.it. L’oggetto del messaggio di posta elettronica dovrà riportare “Domanda di partecipazione al bando Accelerate in Israel 3rd Edition: [nome start-up]”.

Valutazione e selezione delle domande

Al termine di ciò, l’Ambasciata d’Italia in Israele procederà al vaglio delle domande validamente pervenute e selezionerà le start-up meritevoli sulla base del finanziamento complessivo disponibile e di un processo di valutazione e selezione. A tutte le start-up selezionate, l’Agenzia ICE offre un percorso di orientamento gratuito e facoltativo, da tenersi in Italia, in sedi e con modalità che saranno comunicate a suo tempo. 

Il finanziamento sarà erogato forfettariamente in due soluzioni: un anticipo pari al 60% e un saldo pari al 40% del totale. Nel caso in cui l’attività della start-up in Israele non dovesse aver luogo o dovesse terminare prima del termine del programma di accelerazione, si potrà richiedere la restituzione delle somme non dovute erogate in anticipo o di erogare a saldo solo la quota di finanziamento relativa al periodo effettivamente trascorso in Israele. 

 

L’elenco delle start-up selezionate sarà pubblicato sul sito internet dell’Ambasciata d’Italia in Israele e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (https://ambtelaviv.esteri.it/ambasciata_telaviv/it/ e
http://www.esteri.it/mae/it/ministero/servizi/italiani/opportunita/accordi_coop_ind
scietec.html).


Per ulteriori informazioni contattare l’Ambasciata d’Italia in Israele – Ufficio Scientifico, tramite posta elettronica all’indirizzo:
telaviv.scienza@esteri.it.

Redazione Corriere Nazionale

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Redazione Radici

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui