Politica

M5s: ok al nuovo statuto, ora si vota per Conte presidente

i è conclusa a mezzanotte del 3 agosto la votazione per l’approvazione della proposta di modifica dello Statuto del Movimento 5 Stelle e contestuale revoca della deliberazione assembleare del 17 febbraio 2021.

I partecipanti al voto sono stato 60.940 su 113.894 aventi diritti, i sì sono stati l’87,36%, i no il 12,64%.

Avendo partecipato al voto un numero di iscritti superiore alla maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto (56.948), è approvata la proposta di modifica dello Statuto ed è contestualmente revocata la deliberazione assembleare del 17 febbraio 2021, e conseguentemente, modificato il Codice etico con la sostituzione, ovunque ricorra, dell’espressione “Comitato direttivo” con l’espressione “Presidente”.

Sul sito del movimento, il reggente Vito Crimi scrive che “ravvisata l’urgenza e acquisito il relativo parere positivo del Comitato di Garanzia, convoco l’assemblea degli iscritti, dalle ore 10 del 5 agosto alle ore 22 del 6 agosto 2021 per eleggere il primo Presidente del Movimento 5 Stelle indicato dal Garante, Beppe Grillo, nella persona di Giuseppe Conte.

La votazione si svolgerà esclusivamente utilizzando lo strumento telematico on line SkyVote. Questo il testo della votazione: “Sei favorevole all’elezione del prof. Giuseppe Conte alla carica di Presidente del Movimento 5 Stelle?”. “E’ un grande giorno, una grande festa di partecipazione democratica, in particolare per tutti coloro che si riconoscono nel progetto politico-sociale che segna il nuovo corso del Movimento 5 Stelle.

Si è appena conclusa la votazione degli iscritti.

È stato superato il quorum in prima convocazione e il nuovo Statuto, insieme alla Carta dei Princìpi e dei Valori, sono stati approvati dal 87,36% degli iscritti”.

Così l’ex premier e presidente in pectore di M5S Giuseppe Conte, sulla votazione per la modifica dello Statuto del Movimento 5 Stelle. “Ringrazio di cuore tutte coloro e tutti coloro che hanno partecipato a queste giornate di democrazia che consolidano e danno forma questo ambizioso progetto, che ci ha impegnato per mesi.

Un ringraziamento particolare rivolgo a Vito Crimi, che ha seguito con grande dedizione questa delicata fase di transizione e che ha curato che il passaggio alla nuova piattaforma di voto avvenisse senza intoppi”.

Soddisfatto anche il presidente della Camera Roberto Fico: “Il nuovo statuto del Movimento 5 Stelle è realtà. Da qui ripartiamo tutti insieme. Nella Carta dei principi e dei valori c’è il nostro futuro, costruiamolo insieme”.  (NoveColonneATG)  

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button