Cronaca

Diga nel Lecchese rischia l’esondazione, rientrati 120 campeggiatori evacuati

Il comune di Dervio mantiene l’allerta, dopo che il torrente Varrone si è ingrossato a causa delle piogge. Sarà monitorato tutta la notte

Sono potute rientrare le circa 120 persone che erano state evacuate in serata, per precauzione, da un campeggio di Dervio, nel Lecchese. Lo fa sapere il Comune, che aveva dato l’allarme a causa delle abbondanti piogge cadute nella zona. Il torrente Varrone, che affluisce nell’invaso della diga di Pagnona, si è ingrossato e sarà presidiato tutta la notte.

“Inoltre”, comunica l’amministrazione di Dervio sulla sua pagina Fb, “al ponte della ferrovia resterà in attività il camion con ragno per togliere eventuali tronchi”.

A causa del maltempo, la diga di Pagnona è a rischio esondazione. Il Comune di Dervio ha mandato questo messaggio alla popolazione: “La diga ha raggiunto i cinquanta metri cubi al secondo, per cui siamo in allerta e a rischio esondazione”.

Il consiglio è “di spostare le auto dai box e di non uscire se non strettamente necessario”.

Dopo un primo allarme, il Comune di Dervio ha precisato che “la situazione va verso un progressivo e lento miglioramento. Rimane l’allerta ma potrebbe rientrare in tempi ragionevoli”.

Prosegue il Comune: “Non c’è al momento un rischio immediato perché il livello è sceso e l’ondata di piena sta transitando”.

AGI

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button