Ambiente & Salute

Taranto – Lettera dalla periferia su strade e marciapiedi

assessoreviggiano@comune.taranto.it​ (Patrimonio – Lavori Pubblici) –assessoreocchinegro@comune.taranto.it (Urbanistica – Innovazione)

Sembra che si stia risolvendo positivamente la questione relativa ai marciapiedi di via Nicola Vozza (Tramontone – Lama).

 Completamente distrutti dall’azione delle radici degli alberi, infatti, erano diventati impraticabili e una minaccia alla sicurezza dei passanti, specialmente per bambini, donne e anziani.

 

Vista la scrupolosa lavorazione che si sta facendo, il Comitato di quartiere Pezzavilla Verde & Sport chiede che vengano posizionati mattoni e non asfalto, come si è fatto sul tratto di via Mediterraneo: sono certamente più funzionali e duraturi. I

 

Inoltre andrebbe considerata la possibilità di impiantare delle panchine per permettere a genitori, nonni etc di potersi sedere, in attesa che escano da scuola i propri figli o nipoti, ma anche a chiunque risiede in quella zona di godersi un po’ di relax.

 

Ovviamente gli alberi estirpati dovranno essere sostituiti da piante adeguate e non da quei tipi di pini che erano stati piantati alcune decine di anni fa (abbiamo visto il risultato, sia per gli stessi marciapiedi che per il manto stradale nel parcheggio e sulla stessa via N. Vozza…).

 

Chiediamo infine che venga asfaltato sia il tratto nascente di via Gregorio VII (da via N. Vozza verso la chiesa di Sant’Egidio) che attende questi lavori da oltre 30 anni, sia al termine di piazza Savanarola dove c’è uno spiazzo che è terra di nessuno e che non è stato mai asfaltato.

Quest’ultimo crea molti disagi quando piove, perche’ si forma un piccolo lago, tanto da non permettere ai cittadini di usare le auto che spesso si riempiono di acqua.

Confidiamo nella Vostra estrema attenzione e sensibilità verso i cittadini del quartiere di Tramontone – Lama.

 

Taranto 02 agosto 2021

 

Cav. Alfredo Luigi CONTI

 

Presidente Comitato di Quartiere PEZZAVILLA VERDE & SPORT

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button