Politica

A Ferrara un Giornale on line Indipendente anti Lega…. predefinito

di Roby Guerra

A Ferrara nel 2019, dopo 70 anni di monopolio assoluto della Sinistra (non necessariamente negativo, almeno fino (fine secolo) al berlingueriano Roberto Soffritti, come noto, la Lega, con il consenso degli elettori, ha per la prima volta cambiato il corso politico della Città d’arte estense.

Le Sinistre si sono trovate all’Opposizione e dopo già 2 anni, a quanto pare, non erano abituate, semplicemente sembra ancora non abbiano capito il perché della sconfitta.

Persino un libro questa estate…  “Perché Ferrara è persa?” A. Fiorentini (La Carmelina edizioni).

Per chi conosce almeno un poco la storia della Città estense, in certo senso, neppure ha vinto la Lega, ha perso clamorosamente il PD: dal duemila via via,  la Sinistra locale ha  seguito la decadenza postPCI a livello nazionale, fino agli improbabili Franceschini, ferrarese, segretario del PD, e all’attuale Letta che ha certificato ufficialmente il PD come il Partito dei Migranti e dei Diversi Sessuali e dei Radical Chic pseudoprogressisti.

Sia ben chiaro non per un positivo equilibrio tra migranti e ferraresi, e per i diritti leggittimi della diversità sessuale, ma mere speculazioni elettorali e ideologiche, anzi sulla pelle in fondo di migranti e diversi sessuali… Quindi con una gestione   globale della città piena di bachi in ogni settore: ma il vertice del degrado politico PD ferrarese, fu la trasformazione  di una città oasi tranquilla  fino al 2000, in una Piccola Lampedusa nord africana, fu la famigerata Zona Gad del Grattacielo, appena fuori dalla Stazione. E dominata dalla Mafia Nigeriana! E questo il vero motivo dirompente della sconfitta. Zona Gad e Mafia Nigeriana definite sempre in modo negazionista dal PD dell’era Tagliani, i cittadini (e non solo i residenti della Zona Gad, all’epoca già in espansione in molte zone della Città) accusati di mere percezioni soggettive, gli Assessori Sapigni e Modonesi del PD, in primis, “negazionisti”, eccetera.

Dopo due anni nessuna autocritica, nonostante la Lega abbia parzialmente risolto il problema, anzi una Opposizione fanatica, senza alcuna novità positiva,  stile Facebook gossip “critica”….Vero che la Lega locale, nonostante alcune propulsioni, stop quasi alla Zona Gad, Sgarbi nella cultura con Mostre (in pandemia) superlative anche su scala nazionale (Bansky, Ligabue ecc.), ecc.,  finora sta deludendo. Figure in consiglio comunale quasi tutte molto discutibili, un Vice Sindaco costantemente in odore di scandali e indagini e così via.

Per carità, in molti comuni del PD, anche illustri,  situazioni simili, senza che i media maistream li evidenzino troppo. Quel che è insolito è che prototipo di questa opposizione locale sia un giornale on line, ufficialmente Indipendente, che sembra predefinito contro la Lega, al di là, ripetiamo dialetticamente, di oggettive anche motivazioni strutturali.

Dicevamo, lo stile della testata Estense Com, è quello di Facebook, pensiero unico da un lato e quello stile Travaglio, insomma la non…quintessenza dell’Informazione.

Estense com sembra l’organo di stampa dei Migranti, i diversi sessuali e anche dell’OMS in versione locale, visto un indubbio maistream pandemico, a volte sembra che faccia il tifo per il virus, secondo il predefinito amore per i Lockdown delle sinistre…

Si chiamasse anche Estense Com, versione locale del Manifesto, sarebbe comunque un abuso del l’informazione di parte, quando poi è scritto sotto la Testata..Indipendente, beh, siamo alla prova popperiana del livello minimo di certa Informazione Italiana.

Ma l’Ordine dei Giornalisti? In Italia si sa, è la stessa Famiglia Rossa, come Wikipedia, come ha dichiarato recentemente il Co-Fondatore della Libera sic1) Enciclopedia Web.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button