Arte, Cultura & Società

La talentuosa artista pugliese Irene Antonucci, conquista il Marateale 2021

Irene Antonucci, celebre attrice pugliese classe 1988, dall’Ambasciata al Campidoglio, conquista anche il Marateale.

L’industria cinematografia ed eventistica, riparte a gonfie vele e la talentuosa Irene Antonucci torna protagonista di numerosi eventi prestigiosi, senza farsi mancare nulla, dimostrando ancora una volta dedizione e professionalità.

Lo scorso Giugno – dal 3 al 6 – viene convocata come giudice nella XIV Edizione del Festival Internazionale del Film Corto “Tulipani di Seta Nera” promosso da Rai Cinema.

Il 6 Luglio segna una data memorabile per l’artista, che viene scelta dalla Fondazione De Sanctis, come lettrice. La Fondazione De Sanctis nasce nel 2007, con l’obiettivo di rendere questa importante eredità la base di partenza per un progetto culturale volto ad attualizzare l’opera ed il pensiero di Francesco De Sanctis come patrimonio collettivo, rendendolo così materia viva e contemporanea, non solo a livello nazionale ma anche europeo. Non a caso, con l’intento di diffondere la saggistica e la letteratura, la Fondazione organizza numerosi eventi, coinvolgendo come lettori, attori come: Fabrizio Bentivoglio, Sergio Castellitto, Stefania Rocca, Toni Servillo, Pierfrancesco Favino, Sergio Rubini, Neri Marcorè, Laura Morante, Alessandro Haber, Francesco Pannofino, e tanti altri. Tra questi nomi troviamo ora anche quello di Irene Antonucci, che legge nell’evento “Poesie di Nelly Sachs” , presso l’Ambasciata Tedesca, nella prestigiosa location Villa Almone.

Il 14 Luglio 2021 Irene è stata premiata in Campidoglio dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi e da Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, per il progetto Opera 2030, per il suo nuovo corto della durata di 30 secondi, al fine di raccontare mete, luoghi, monumenti, prodotti tipici, anche quelli meno esplorati o conosciuti, che il visitatore o il turista può scoprire organizzando una gita o una vacanza nella Città Eterna.

 

La premiazione si è svolta nel corso dell’incontro “Le bellezze di Roma”, promosso da Influgramer.com, l’aggregatore di oltre 40.000 influencer di Instagram, con il patrocinio della Fondazione UniVerde e di Opera2030, la piattaforma di attivismo nata nel 2019 con la partnership di diverse realtà, tra cui Fanpage.itChange.orgTeleAmbienteGreenstyleLifegate e Radio Radicale.

Ma le soddisfazioni non finiscono qui: Irene conquista infatti il Marateale, un Festival del Cinema giunto alla XIII Edizione, che ogni anno vede la partecipazione di numerosi attori e registi, una rassegna cinematografica di confronto fra il cinema internazionale e la scena emergente, nella splendida cornice dell’Hotel Santavenere situato a Maratea, con la direzione artistica di Nicola Timpone.

La seconda serata della Kermesse del cinema, si apre con la proiezione dei cinque corti finalisti del concorso “Marateale in short” a cura del regista Giovanni Veronesi e Rocco Papaleo. 

Tra i Protagonisti dello “Spazio giovani”, Irene viene invitata sul palco per un’intervista e premiata come promessa del cinema con il Premio Internazionale Basilicata Marateale. 

Nell’immagine che segue, Irene Antonucci con il Premio, in compagnia del direttore artistico Nicola Timpone. 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button