Libri & Letture consigliate “Puglia quante storie 4.” La recensione

“Puglia quante storie 4.” La recensione

“Puglia quante storie 4.” La recensione

di Evelyn Zappimbulso 


“Puglia quante storie 4.” La recensione. “Tutto sommato siamo fortunati”. 
Questo il senso di “Puglia quante storie 4” della collana narrativa “I libri di Icaro”. Una raccolta di dieci racconti per un concorso letterario che ha come protagonista il sud e l’amore viscerale per esso. 

Il non luogo 

Abbiamo tutti un luogo, un ricordo, un odore che ci lega come un filo rosso a quella terra che di rosso ha il colore. Il sole ovunque, il mare addosso e il sole dentro. Piccole schegge partite dal cuore di uomini e donne “terroni”, ma fieri di esserlo. Marchiati a caldo da una cultura che non si apprende. Si vive!

Gli autori 

Giuseppe Albahari, Mario Blasi, Marianna Burlando, Angela Fumarola, Enrico Ignone, Matteo Piccirillo, Enzo Piccolo, Alberto Rescio, Maria Luisa Stomeo, Corrado Vecchio. Hanno abbrancato la penna e dato voce a quei pensieri che ognuno di noi, cittadino del sud, si porta dentro come un dono eterno. Storie di emarginazione e lotte, di umili donne portatrici di sentimenti puri, di uomini d’onore e lavoro duro.

Si intreccia nei racconti di questi straordinari autori la narrazione dei nostri matrimoni, lunghi e ricchi, che dal tramonto accompagnano all’alba. Delle gioiose e colorate feste patronali, della fede inspiegabile cui ci si aggrappa nei momenti bui, della straordinaria religiosità del sud. Siamo magia, vento e valori. Proviamo a tratti sentimenti di inferiorità, portiamo dentro il grido rabbioso dell’affrancazione dai pregiudizi che hanno voluto scolpirci addosso. Sentiamo forte l’ebbrezza disarmante di una bellezza inspiegabile. Ovunque andiamo, portiamo un raggio di sole.

“Puglia quante storie 4” è riuscita a regalare al lettore uno scrigno in cui ognuno può custodire ricordi di bimbi, grappoli di uva, gioielli sulle esili braccia delle viti, caminetti e tetti a cono di latte di calce. La Puglia è lì, ferma e immobile, eppure ogni ad ogni alba ha una nuova storia da raccontare.

Oggi 31 luglio 2021, alle ore 19, il libro sarà presentato al Parco della Civiltà di Grottaglie. Evento organizzato dalla Associazione Culturale Utòpia.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Articolo precedenteLe reali motivazioni del rinvio dell’85esima edizione della Fiera del Levante
Articolo successivoTaranto – A Lama grande teatro con Lannutti & Corbo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui