Eventi & Spettacoli

Taranto: la villa Peripato integra

Taranto: la villa Peripato integra
di Eleonora Vecchioli

Taranto: la villa Peripato integra. In data 24 luglio, la villa Peripato ha avuto l’onore di ospitare la terza tappa – nonché semifinale – del progetto “Tutto intorno a noi”, portato avanti dall’associazione Fashion Style, con l’affiancamento dell’associazione Vita, dell’Artava, della Pro Loco di Talsano e dell’Integrazione ONLUS di Lecce (la quale ha portato i ragazzi disabili che ne fanno parte, a sfilare).

A collaborare all’evento di moda, diversi partner tra cui la radio LOVE FM, la pasta Divella e altri.
Questo è stato presentato da Antonella Miccoli (presidente dell’ass. VITA) e dal giornalista di Antenna Sud, Gianmarco Sansolino.

Messi a disposizione degli ospiti per godere della sfilata, vi erano 500 posti, del tutto occupati.
Parlando più generalmente dell’evento, possiamo dire che erano presenti due giurie, una più giovane dell’altra: una tecnica e una giornalistica.


Le opinioni del catering


Prima che la sfilata iniziasse, ho rubato cinque minuti alle parrucchiere (Anna Farina, in particolar modo, di Punto Donna Parrucchieri) per chiedere loro cosa pensassero riguardo l’evento:
pare si siano trovate a parteciparvi tramite passaparola, prendendo così parte all’iniziativa benefica.

Il loro obiettivo è quello di valorizzare i punti forti di una donna e di far uscire il meglio della loro creatività.
I pareri riguardo l’iniziativa si sono rivelati positivi, grazie all’organizzazione e al personale molto professionale, con una menzione speciale alle modelle e ai modelli per la loro disponibilità.

Il make up è stato a cura della scuola professionale di estetica CEAS.


Gli abiti presentati


L‘abbigliamento casual, invece, è stato offerto dall’atelier Brand 65.
I loro abiti erano presenti anche ad altri eventi a cui aveva preso parte il presidente dell’ass. Artava, Armando Blasi.
Così come l’evento stesso, anche l’atelier punta all’integrazione, con abiti per ogni taglia.

Il range su cui si basava lo stile degli abiti portati sulla passerella, era completo: dal casual più comune, all’elegante più raffinato.


Le categorie protagoniste dell’evento


1. Bambini;
2. Ragazze e ragazzi;
3. Curvy;
4. Over donne e uomini.


Sul palco, nel corso della serata, sono saliti diversi personaggi:


I. Dino Panariti, amministratore della villa Peripato;
II. Fabiano Marti, vicesindaco del comune di Taranto, nonché assessore alla cultura, allo sport e allo spettacolo;
III. la coreografa della serata, Annalisa Potenza;
IV. Veronica Calamo, rappresentante dell’Integrazione di Lecce.

Come è stato sfruttato il palco

Nonostante il focus della serata fosse la sfilata, ci sono stati molti momenti diversi tra loro:
diversi ospiti sono stati premiati con attestati per il loro contributo alla causa e concorsi a cui hanno partecipato (come il premio “Emilia Russo“ dall‘associazione culturale Artava, per la poesia e la fotografia, dedicato alla disabilità), diversi momenti di danza – che hanno visto protagonisti anche i ragazzi disabili dell’Integrazione di Lecce – e canto (con Carmen Moscagiura che ha cantato “A mano a mano” e “Felicità” e Antonio Greco, che ha cantato “Come un pittore”).

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button