Home Ambiente & Salute Total-Tempa Rossa,Regione Basilicata e modifica non sostanziale dell’A.I.A.

Total-Tempa Rossa,Regione Basilicata e modifica non sostanziale dell’A.I.A.

Nino Sangerardi

La Giunta regionale ha approvato la “modifica non sostanziale dell’Autorizzazione Integrata Ambientale(AIA rilasciata nel 2011) “ inerente la costruzione del Centro Olio Tempa Rossa di Corleto Perticara provincia di Potenza.

Correzione richiesta dalla società Total E&P Italia spa. Quest’ultima a giugno 2020 comunica alla Regione il “cambiamento non sostanziale della portata massima di emissione caldaia ausiliare”.

L’istruttoria regionale è stata realizzata dal funzionario incaricato con supporto di un consulente del Formez spa di Roma.

Si constata che la durata dell’AIA denominata “Progetto interregionale Tempa Rossa. Progetto definitivo in variante al progetto preliminare valutato con DGR n.622/2006” proposto dalla multinazionale francese Total è stata prorogata fino al 19 dicembre 2021.

Nel corso dello sviluppo del programma industriale sono state apportate modifiche non sostanziali,  ratificate dal Ministero dello sviluppo economico.

Si rileva, tra l’altro,  l’aggiunta della sezione di rimozione del mercurio contenuto nel gas Unità 35,dislocate singole unità di processo e quelle ausiliarie in modo da segregare, per quanto possibile, la zona olio da quella dove sono presenti le unità di gas e Gpl, incrementata la capacità del complesso antincendio, il sistema di olio diametrico  eliminato e sostituito dal vapore come vettore termico, gli scarichi presso il recettore finale Fosso Cupo sono sospesi per 5 anni dall’avvio della fase di esercizio dell’impianto : idem per gli scarichi nei dintorni del Torrente Sauro.

Le acque di produzione e quelle meteoriche, eccedenti le capacità di utilizzo, saranno conferite a mezzo autobotti in prossimità delle strutture autorizzate per lo smaltimento.

Una modifica non sostanziale che viene ritenuta “attuabile ai sensi del D.L. n.155/2006” e non comporta alcun incremento di una delle grandezze oggetto della soglia stabilita, non produce effetti negativi e significativi per gli esseri umani e contesto ambientale, non comporta l’utilizzo di nuove materie prime e nuovi chemicals, nessuna variazione incrementale nel quadro complessivo della gestione dei rifiuti.

Il provvedimento adottato da presidente e assessori regionali è stato inviato a Total E&P Italia spa per rendere completa la delibera regionale autorizzativa rilasciata nell’anno 2011,precisando che la compagine Total è ”… tenuta al rispetto di tutte le prescrizioni contenute nel presente atto”.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui