Arte, Cultura & Società

Il Club per l’Unesco di Bisceglie al Festival della Pace attraverso la Cultura

Per il settecentenario dalla morte  di Dante Alighieri (1321 – 2021),  il Club per l’UNESCO di Bisceglie, rappresentato dai alcuni Soci, è stato protagonista dell’evento L’AMOR CHE MOVE IL SOLE E L’ALTRE STELLE (Paradiso, XXXIII, v. 145),  il 24 luglio scorso, evento in programma per  FESTIVAL DELLA PACE attraverso la Cultura 2021,  presso l’Aula delle Arti della STARGATE Universal Service AdV di Bari, che promuove ogni giorno i ruoli privilegiati del Dialogo e della diversità culturale.

Il  Festival  istituito da Mariella Ragnini Presidente della Stargate,  giunto alla X Ed. in Bari, si celebra in tutto il mondo in giorni speciali, dal 20 al 26 luglio. In Giappone per esempio se ne sono tenuti più di 100, in Brasile oltre 80, in Italia 5, compresa Bari che quest’anno ne celebra 10.  In collaborazione con il Club per l’UNESCO di Bisceglie negli ultimi due anni si sono intensificati   gli eventi per agire  i Goal in Agenda 2030.

Nel pomeriggio del 24 luglio, la Presidente Ragnini ha conversato con Pina Catino (Presidente del Club per l’UNESCO di Bisceglie) sulla Luce in Dante.

  Infatti ha sottolineato la Presidente Catino. . .  l’Alighieri  nei messaggi che ci trasmette   attraverso le sue Opere, quale uomo di scienza, sono più che mai in linea con gli attuali orientamenti sull’ Educazione allo Sviluppo Sostenibile.

Momenti di grande pathos sono stati vissuti in Aula, in questo giorno fuori dal Tempo e nell’abbraccio di  una mostra di Opere di Irina Hale e Pina Catino,  ascoltando la Voce del Tenore Gianni Mazzone che ha interpretato con la sua possente voce e abilità scenica, due arie di Puccini , . . . e lucean le stelle da Tosca e  Nessun dorma dalla Turandot, bloccando traffico e passanti davanti all’ingresso della Stargate.

L’altro momento che ha coinvolto il pubblico , è stata la presentazione su” Dante svelato dei Gerolamini “, a cura dell’Artista e Scenografo Mino Miale. Lo Scenografo Miale ha esposto e fatto sfogliare, con guanti bianchi in  cotone,  una  ristampa di pregio della collana 2021 –  Tesori Svelati TRECCANI,  di  uno dei manoscritti più riccamente decorati della Commedia, datazione sesto decennio del XIV secolo, corredato da 146 miniature di  ” allievi di Giotto”, che illustrano il testo, . Altra unicità del manoscritto , l’ interpretazione dei Gerolamini che  dialogano con i versi  e le note sono inserite nelle terzine .

Il Festival  ha ospitato quest’anno, Antonio Giacchetti – Coordinatore Nazionale  del PAN in Italia; I Presidenti :  Michele Ladisa – Onda del Sud; Giorgia La Forgia – Io Sud , Giovani;  Maria Gabriella Sabato – Stella del Monte; Giacomo Nello Stefano Miale – Il Poliedro;  Ezio Sblendorio – Fondazione SALUTETICA; Pino Africano – lasalutemelamangio; Felice Giovine – Centro Studi Barese; Pina Catino – Club per l’UNESCO di Bisceglie; Damiano Stellacci – Medico , Scrittore; , Mariangela Petruzzelli – Miss Chef; , Luigi Fino – Consigliere ENEC, Eugenio Lombardi –Laboratorio Urbano Bari; Gianni Mazzone – anche Fondatore e Direttore Artistico dell’Accademia “CANTOMANIA” di Ruvo di Puglia, punto di riferimento per le giovani leve del canto lirico e pop.

Una decima edizione di grande sensibilità e profondità non solo artistica, ma anche teologica e culturale, Madrina l’Artista e Ambasciatrice RAWA, Irina Hale.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button