Diritti & LavoroEventi & Spettacoli

Orsara, Dante nel bosco fa rivivere la Divina Commedia

Tre reading letterari interpretati nel Bosco dell’Acquara il 30 e 31 luglio e l’1 agosto

L’evento organizzato dal Comune di Orsara in collaborazione con Argot produzioni

Come ‘teatro’, una radura abbracciata tutto intorno dagli alberi della ‘selva’

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – Rileggere e interpretare la Divina Commedia di Dante Alighieri in un bosco, quello dell’Acquara. A Orsara di Puglia – il 30 e 31 luglio e domenica 1 agosto – andrà in scena “Dall’Inferno al Paradiso nel bosco dell’Acquara”.

Alle ore 18, in prossimità del tramonto, in una radura abbracciata tutto intorno dagli alberi del bosco, Massimiliano Benvenuto e Filippo Gili saranno gli attori protagonisti di un reading letterario totalmente inedito. Adulti e bambini potranno assistere allo spettacolo gratuitamente, accomodandosi sulle sedute opportunamente distanziate, in tutta sicurezza.

Partecipazione gratuita per il pubblico, con prenotazione obbligatoria contattando il 347.2355349 o inviando una email all’indirizzo infopointorsaradipuglia@gmail.com. “Il nostro reading è adatto sia per gli adulti che per i bambini”, spiega Massimiliano Benvenuto. “Dante e Virgilio compiono un viaggio dentro i sentimenti umani, affrontando la paura senza mai esserne paralizzati, continuando il loro cammino che porta dal fuoco delle anime dannate alla visione celeste della salvezza e della luce.

E’ una straordinaria lezione anche per i nostri giorni, con i mesi orribili della pandemia e le possibilità finalmente concrete della ripartenza”, ha aggiunto l’attore che in questi anni ha costruito un rapporto speciale con Orsara di Puglia e il vicino Montaguto, i due paesi, uno pugliese e l’altro irpino, che hanno deciso da alcuni anni di collaborare al FineConfine Festival. “Dall’Inferno al Paradiso nel bosco dell’Acquara” è un’iniziativa organizzata dal Comune di Orsara di Puglia, in collaborazione con Argot produzioni.

Si tiene nell’ambito dell’estate orsarese e dà continuità al FineConfine Festival. Dopo ogni reading, ci saranno gli apericena con gli artisti alle ore 20: il primo si terrà a “Nuova Sala Paradiso”, tenuta del cuoco e ambasciatore di Puglia Peppe Zullo, con Gloria Fazia, già direttrice del Museo Civico di Foggia, a conversare con i convenuti su “Dante in arte: l’uomo e la Commedia”. Interverrà Massimo Missiroli,  Premio Andersen 2021, mostrando incanto e meraviglia nel suo “La Divina Commedia. Inferno pop up”. La prima serata, venerdì 30 luglio, sarà dedicata ad alcuni canti dell’Inferno. Sabato 31, invece, sempre dalle ore 18 nel bosco dell’Acquara, sarà la volta del Purgatorio; per l’apericena con gli artisti, alle ore 20, si tornerà in paese nel ristorante Donna Cecilia e qui ci sarà la conversazione con il professor Rocco Dedda sugli aspetti che legano Dante e la sua straordinaria opera alla matematica.

Domenica 1 agosto alle ore 18 l’ultimo appuntamento, questa volta con il Paradiso, mentre l’apericena con gli artisti si terrà alle ore 20 al ristorante Le Querce.

A 700 anni dalla sua morte, Dante continua a rivivere attraverso la potenza, la bellezza e l’attualità delle sue opere meravigliose. La Divina Commedia, col suo viaggio tra Inferno, Purgatorio e Paradiso è una metafora di speranza in un momento storico come quello che stiamo vivendo, segnato dalla lotta dell’umanità per sconfiggere la pandemia.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button