Home Cronaca Taranto – “Sangue sulle strade e la Provincia fa propaganda”

Taranto – “Sangue sulle strade e la Provincia fa propaganda”

Sangue sulle strade

Ancora sangue sulle strade provinciali di Taranto e l’ente di via anfiteatro anziché adeguare le strade come prevede la norma continua persino a fare propaganda.

La dura presa di posizione del consigliere dell’unione dei comuni Angelo Di Lena

Ancora sangue sulle strade Tarantine. Ha perso la vita un centauro di 35 anni che si è schiantato contro un muro in via San Donato a Talsano.

E’ accaduto tutto intorno alle 14.30 di ieri , quando il giovane, per cause tutte ancora da determinare, ha perso il controllo della propria moto ed ha terminato la sua corsa contro il muro che affiancava la strada.

Per lui non c’è stato nulla da fare

Il pensiero del consigliere dell’Unione dei comuni del versante orientale della provincia di Taranto Angelo Di Lena :

“Esprimo la mia vicinanza alla famiglia del motociclista che purtroppo ha perso la vita.

Vorrei ricordare per l’ennesima volta ciò che feci nell’estate del 2019.

Dopo i numerosi incidenti, sulle nostre strade provinciali. dopo una mia missiva, la Provincia giustificava gli assurdi limiti.

Affermava che le strade hanno bisogno di essere adeguate alle nuove norme che prevedono una sede stradale a due corsie di larghezza complessiva non inferiore a 10 metri, mentre quasi tutte quelle in esercizio sono di 6 metri.

Per queste risposte continuo ad essere molto deluso dall’atteggiamento della Provincia di Taranto la quale in tutti questi anni si è completamente disinteressata delle sue strade che per la maggior parte appaiono in cattivo stato di manutenzione.

Investire sulle strade e adeguarle alle norme previste è un dovere della Provincia per assicurare la sicurezza stradale dei cittadini che percorrono ogni giorno le arterie stradali di collegamento fra i paesi dell’arco jonico.

Mi chiedo, in tutti questi anni cosa si sia fatto per migliorare la situazione – conclude Di lena- e perché ad oggi non si è provveduto ad adeguare le strade”.

Redazione Corriere Nazionale

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui