Le Speranze della dolce Nave – 30 anni dopo. “La migrazione del popolo albanese tra passato, presente e sfide futuro”

Le Speranze della dolce Nave – 30 anni dopo. “La migrazione del popolo albanese tra passato, presente e sfide futuro”

Sabato 24 Luglio 2021 alle ore 16:30
Fortino Sant’Antonio Abate
 – Bari

Fondazione Migrantes

Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea
Associazione Le Aquile di Seta

Sabato 24 Luglio 2021 alle ore 16:30, la Fondazione Migrantes, in collaborazione con l’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea e con l’Associazione “Le Aquile di Seta”, organizza il convegno “Le Speranze della dolce Nave – 30 anni dopo. La migrazione del popolo albanese tra passato, presente e sfide futuro”, presso il Fortino Sant’Antonio Abate a Bari.

30 anni fa, l’8 Agosto 1991, sulle coste baresi arrivò la nave Vlora con 20 mila albanesi provenienti dall’altra sponda dell’Adriatico.
Fu l’inizio di una nuova era di cambiamenti che sconvolsero Albania e Italia.

Tutti noi abbiamo la responsabilità di informare e insegnare alle generazioni future che gli Esodi sono scelte difficili e pericolose. Le persone arrivate 30 anni fa hanno passato metà della loro vita in Italia, ma non hanno mai dimenticato da dove provenivano, consapevoli di essere parte di una storia più grande. Oggi la comunità albanese è considerata un valore aggiunto e parte attiva della società italiana. E questa storia deve essere raccontata.

Saluti:

  • Antonia Bellomo, Prefetto di Bari
  • Mons. Giuseppe Satriano, Arcivescovo di Bari-Bitonto
  • Ines Pierucci, Assessore alla Cultura del Comune di Bari
  • Gentiana Mburimi, Console Generale della Repubblica d’Albania a Bari
  • Lidia Dalfino, figlia del Sindaco Enrico Dalfino

Intervengono:

  • Don Gianni De Robertis, direttore generale della Fondazione Migrantes
  • Vito Antonio Leuzzi, Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea
  • Eva Meksi, testimone diretta
  • Klodiana Cuka, presidente Integra Onlus
  • Livio Muci, fondatore della Casa editrice Besa
  • Rando Devole, sociologo e giornalista esperto di immigrazioni
  • Suor Roza Biba, membro della Comunità Albanese di Bari

Modera: Carlo Gentile, giornalista SNCCI e RAI Relazioni Internazionale

Al termine del convegno va in scena lo spettacolo Exodus. Migrare è un diritto umano”, da un’idea di Nicola Genco, Redi Hasa, Giorgia Salicandro e Luigi Taccone. In scena Giusy Frallonardo, Dino Parrotta e il pianista Ekland Hasa, solista del Teatro dell’Opera di Tirana.

L’opera transdisciplinare site specific ricorda gli esodi e gli approdi dei migranti di ogni tempo, intrecciando arte, musica e parola.

L’iniziativa è patrocinata dalla Regione Puglia, dal Comune di Bari, dal Consolato Generale della Repubblica d’Albania a Bari e dal Teatro Pubblico Pugliese.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *