Legge Zan. Per pudore la Chiesa dovrebbe tacere

Legge Zan. Per pudore la Chiesa dovrebbe tacere

Quando si hanno fortissime responsabilità riguardo alla diffusione di pregiudizi e idee sbagliate, che grave danno hanno recato a persone innocenti, non ci si può mettere a discutere su una legge che mira a difendere le vittime di quei pregiudizi e di quelle idee sbagliate.

Può darsi che il disegno di legge contro l’omotransfobia, non sia perfetto, ma gli uomini della Chiesa dovrebbero essere gli ultimi a parlare, anzi, per pudore dovrebbe starsene zitti, e pensare piuttosto a cancellare i vergognosi paragrafi del Catechismo sull’omosessualità.

Se la Chiesa non avesse contribuito in maniera determinante alla diffusione dell’omofobia, forse di questa legge non ci sarebbe stato neppure bisogno.

Renato Pierri


Redazione

Redazione