Taranto – Il CIS spinge sugli obiettivi

Taranto – Il CIS spinge sugli obiettivi

*Cons. Borraccino: CIS per l’Area di Taranto, massima condivisione per un celere raggiungimento degli obiettivi*.

Proficua riunione dell’odierno tavolo per il Contratto Istituzionale di Sviluppo Permanente per l’Area di Taranto, convocato e coordinato dalla Ministra per il Sud, Mara Carfagna.

Con i rappresentanti di tutte le Istituzioni coinvolte (Enti territoriali, Sindacati, Ministeri, Prefettura, Autorità di Sistema portuale, Asset, Camera di Commercio, Ilva in AS) abbiamo affrontato i numerosi punti all’ordine del giorno, riscontrando piena condivisione di intenti per la prosecuzione del CIS che aveva subito una brusca battuta d’arresto nei mesi scorsi.

Per la Regione Puglia, era presente il Presidente Emiliano, il Capo di Gabinetto Stefanazzi, il Direttore di Asset, Sannicandro, il sottoscritto in qualità di Consigliere politico del Presidente per il coordinamento del Piano per Taranto.

E’ stata fatta una attenta e dettagliata analisi delle risorse totali messe a disposizione, ovvero 1 miliardo 219 milioni di euro, di cui circa 815 milioni di euro, vale a dire il 67%, sono state già investite in progetti già conclusi o in corso di esecuzione.

Le nuove opere saranno certamente all’attenzione del neonominato RUC del progetto, Dott. Paolo Esposito.

Nel dettaglio le opere oggetto degli interventi CIS sono:

– lo spostamento della *Stazione Torpediniere* e contestualmente i nuovi lavori all’interno della Base Navale di Mar Grande, un’operazione da 203 milioni €, che vedrà l’immediata dismissione dell’area sulla quale insiste la Stazione Torpediniere per nuovi interventi che serviranno a creare un *approdo turistico*, il *Centro Velico* funzionale per i Giochi del Mediterraneo 2026, e l’ *Acquario green* ed innovativo che non sarà un acquario classico, ma sostenibile, stante le ripercussioni negative dal punto di vista animalistico e la necessità di rispettare le diverse sensibilità di chi si oppone a zoo e acquari.

E’ stato poi affrontato il tema dell’*ex Yard Belleli* dove si insedierà il *Gruppo Ferretti* per la costruzione di yacht. Un grosso investimento che promette sviluppo grazie ai 138 milioni di euro del Governo, 13,4 milioni della Regione e 63 milioni del Gruppo Ferretti, che ha ultimato la presentazione della documentazione, che consentiranno di partire a breve con l’Accordo di programma ministeriale. In arrivo dunque buone ricadute occupazionali, stimate in circa *200 posti* di lavoro, più l’indotto, solo nell’area ex Belleli.

Per ciò che concerne il *Porto*, invece, dal vertice di oggi è emerso che il *68% degli interventi risulta realizzato*. E’ stata affrontata la questione dell’ dell’*Ecopark* (sui 75 ettari di area Distripark) che sarà oggetto di intervento nel PNRR. Quest’ultimo, nello specifico, costituirà la riqualificazione del vecchio progetto del Distripark.

Si è poi parlato delle bonifiche dell’Area di Taranto, in capo al Commissario straordinario per le Bonifiche, il Prefetto di Taranto dott. Martino, si tratta dello *smantellamento del mercato ittico* (in corso per 3 milioni di euro), del *cimitero San Brunone*, (ferma a causa di un contenzioso), della *ventilazione meccanica nelle 4 scuole del quartiere Tamburi* per evitare i problemi derivanti durante le giornate da “wind day”, che si concluderanno entro settembre.

Bonifiche anche per l’*area Pip di Statte* e dei *fondali del Mar Piccolo* per 40 milioni di euro cadauno. Richiesta inoltre la rimodulazione di altre risorse per ulteriori 40 milioni di euro relativi ad interventi della precedente programmazione che ancora non sono stati messi in campo. Questi ultimi, su proposta del Prefetto di Taranto, pienamente condivisa, verranno utilizzati su altri progetti.

Su proposta del Presidente Emiliano, per il quale è massima l’attenzione su questi temi, si insedierà un Tavolo specifico per le bonifiche, poiché riteniamo importante assicurare certezze ai cittadini circa queste delicatissime opere per la salute pubblica col pieno coinvolgimento di Regione ed Enti territoriali.

Inoltre per i *Giochi del Mediterraneo* sono a disposizione 296 mln di euro ( 200 dal Governo, 50 dalla Regione, 38 dai Comuni interessati e 8 dai privati) e sono 44 gli interventi pubblici previsti di cui 5 per realizzare nuovi impianti sportivi e 4 per  impianti privati che vedranno interventi in sinergia col pubblico.

Per *l’Acquario green* oltre ai 40 milioni di € inizialmente previsti serviranno probabilmente altre risorse da prendere dalla rimodulazione di fondi non usati e da impegnare entro Dicembre 2022 e si lavora tra autorità Portuale di Taranto, ASSET  e Apulia Film Commission alla realizzazione di un impianto completamente multimediale per farne un unicum  a livello europeo.

Per l’ultimo punto, anche qui unanimità dei pareri, per ciò che riguarda il progetto delle BONIFICHE LEGGERE  nella città di Taranto,  il cosiddetto progetto VERDE AMICO, a  nome della Regione Puglia ho comunicato  la conferma dell’impegno preso per i  6 milioni di € da fondi FSC per la prosecuzione del progetto per i prossimi 2 anni, richiamando la necessità sollecitata all’inizio della riunione anche dal Capo di gabinetto del Presidente della Giunta Regionale, Stefanazzi, di inserire questo punto organicamente all’interno del Contratto Istituzionale di Sviluppo per garantire la prosecuzione anche nei prossimi anni, oltre a fornire un servizio di indubbia qualità dal punto di vista ambientale alla città di Taranto e garantire il futuro lavorativo ai 120 dipendenti ex Isolaverde.

Dagli interventi delle varie figure istituzionali intervenute, a partire dal Presidente della Regione Emiliano e dal sindaco di Taranto, è stato evidenziato come questo sia il percorso da seguire, ovvero quello della condivisione e della cabina di regia unitaria.

Un ringraziamento è stato espresso da tutti per l’operato della ministra Carfagna.

Entro venerdì 16 luglio tutti i soggetti partecipanti alla riunione odierna dovranno indicare una figura tecnica di riferimento mentre entro i prossimi 90 giorni, ovvero metà ottobre, si farà il punto nuovamente su tutti i progetti del CIS in corso e quelli in via di definizione.

MINO BORRACCINO

Consigliere del Presidente della Regione Puglia

Per l’attuazione del Piano Taranto

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *