Home Estero Cosa sta succedendo nell’ufficio di Kamala Harris?

Cosa sta succedendo nell’ufficio di Kamala Harris?

Gli alleati della vicepresidente bocciano i rumors riportati da Politico e dalla Cnbc come parte di una campagna per “sabotarla”

© PATRICK T. FALLON / AFP – Kamala Harris

La Casa Bianca è intervenuta in difesa del vicepresidente Kamala Harris dopo le voci di tensioni e addirittura risse nel suo ufficio. Gli alleati della vicepresidente bocciano i rumors riportati da Politico e dalla Cnbc come parte di una campagna per “sabotarla”. Diversi portavoce della Casa Bianca e persino Ron Klain, capo di gabinetto del presidente Joe Biden, sono scesi in campo per difendere Harris: “È una campagna architettata per sabotarla”, ha affermato Cedric Richmond, uno dei più stretti consiglieri di Biden, al quotidiano digitale Axios.

Le voci sono iniziate mercoledì, quando Politico ha pubblicato un articolo che descrive, tra l’altro, il risentimento di diversi dipendenti Harris per non aver appreso che il vicepresidente stava pianificando un viaggio al confine messicano, visita avvenuta venerdì scorso.

Il giornale ha citato 22 funzionari ed ex funzionari dell’amministrazione Biden che hanno ritratto un’atmosfera tesa nell’ufficio di Harris, dove il morale del personale sarebbe basso e molti dipendenti sarebbero ai ferri corti con il capo di gabinetto della vicepresidente, la veterana stratega democratica Tina Flournoy.

Secondo le fonti consultate da Politico, Flournoy limiterebbe troppo l’accesso ad Harris, ritarda il processo decisionale ed è eccessivamente severa con alcuni membri della squadra. La portavoce della Casa Bianca Jen Psaki si è limitata a difendere Harris, senza commentare le presunte lamentele della sua squadra. “Il vicepresidente è un alleato incredibilmente importante per il presidente degli Stati Uniti. Ha un lavoro complesso, un lavoro duro e ha un’ottima squadra intorno a lei che la supporta”, ha sottolineato Psaki.

Allo stesso modo, il capo dello staff della Casa Bianca, Ron Klain, ha dichiarato alla CNN che Harris gode della “fiducia” di Biden e che il suo lavoro come vicepresidente “ha dato i suoi frutti”. Da quando è salito al potere a gennaio, Harris è diventato il bersaglio preferito dell’opposizione repubblicana, soprattutto dopo che si è intestara la missione di arginare l’immigrazione dal Centroamerica.

La popolarità di Harris è inferiore a quella di Biden, con il 44% rispetto al 51% del presidente, secondo una media dei sondaggi prodotti dal sito Real Clear Politics. Come vicepresidente, Harris è vista da molti nel partito come l’erede politico del 78enne Biden, che non ha chiarito la sua intenzione di candidarsi per un secondo mandato nel 2024.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui