Cronaca

Tavolo CIS per Taranto col ministro

Cons. Borraccino, La Regione al Tavolo CIS convocato dal Ministro Carfagna per il 13 luglio 2021

Parteciperò, col  Presidente Emiliano, martedì 13 luglio 2021, presso la Prefettura jonica, al Tavolo istituzionale permanente per l’Area di Taranto, convocato dal Ministro per il Sud, Mara Carfagna.

Si tratta di un incontro ibrido, in presenza ed in videoconferenza, al quale parteciperanno rappresentanti dei Ministeri impegnati in vari progetti sul territorio jonico, degli Enti comunali di Taranto, Massafra, Statte, Crispiano, Montemesola, di Provincia, Prefettura, Camera di Commercio, Autorità di sistema portuale, Invitalia, Agenzia per la coesione territoriale, Gruppo Ilva in Amministrazione Straordinaria.

Molteplici i punti all’ordine del giorno della discussione che tratteranno i principali progetti in corso messi in campo col fine di risolvere le criticità socio-economiche, ambientali, e di riqualificazione urbana della città e dell’area di Taranto.

Oggetto della discussione sarà l’informativa sulla designazione del Responsabile Unico del Contratto, la nuova governance del CIS e la riattivazione del Nucleo Tecnico del CIS; l’ informativa sullo stato di attuazione del Contratto Istituzionale di Sviluppo per l’Area di Taranto ed il programma di lavoro; l’accordo tra Amministrazioni per la dismissione dagli usi militari ed il recupero e la valorizzazione culturale e turistica dell’area “Stazione Torpediniere” del Mar Piccolo di Taranto del 12 ottobre 2020: verifica dello stato di avanzamento degli interventi e approvazione della proposta di finanziamento del completamento della Base navale in Mar Grande; lo stato di attuazione dell’intervento relativo alla bonifica e alla reindustrializzazione dell’area “ex Yard Belleli”; XX Giochi del Mediterraneo di Taranto 2026: presentazione del Master Plan e definizione delle proposte progettuali; informativa sullo stato di attuazione del Programma per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dell’area di Taranto di cui all’articolo 6 del decreto legge 5 gennaio 2015, n.1; informativa sulle attività del Commissario Straordinario del Porto di Taranto, di cui all’articolo 7 del decreto legge 5 gennaio 2015, n.1; informativa sullo stato di attuazione degli interventi di competenza del Comune di Taranto; informativa sull’Istituto di Ricerche Tecnopolo Mediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile; informativa sullo stato di attuazione del progetto “Acquario Green”; l’informativa sul progetto di recupero di aree a verde e relitti stradali in area urbana.

Come Regione Puglia non faremo mancare il nostro apporto, dal momento che Taranto possiede delle potenzialità straordinarie da valorizzare a beneficio del territorio provinciale ma anche regionale e nazionale.

Riteniamo importante puntare sulle interconnessioni della particolare rete infrastrutturale jonica che non ha eguali in Italia, grazie alla possibilità di sfruttare collegamenti ferroviari, autostradali, aeroportuali (con la pista più lunga d’Italia) e portuali, con un porto dalle caratteristiche uniche per posizione geografica, capienza e retroportualità.  E continuare a lavorare  sui progetti messi in campo per la salute: con la costruzione del nuovo ospedale “San Cataldo”, struttura ospedaliera d’avanguardia che sarà riferimento sanitario per tutto il Meridione; per la cultura: con gli interventi per arricchire la formazione, come l’istituzione della Facoltà di Medicina e l’acquisto della ex Banca d’Italia di Taranto, quale sede; per lo sport, con l’organizzazione dei Giochi del Mediterraneo che daranno lustro alla città jonica ed al suo territorio.

Mino Borraccino

Consigliere del Presidente della Regione Puglia

Per l’attuazione del Piano Taranto

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button