Diritti & Lavoro

“Nomadi Creativi”, concorso per podcast dedicato alle scuole superiori

Un progetto legato a un concorso di podcast sull’innovazione sociale e la crescita culturale dedicato alle scuole superiori italiane, che ha coinvolto oltre 300 studenti in gara e oltre 4.000 giovani in quelli che hanno preso il nome di “Aperitivi Creativi”, incontri con docenti, scrittori, comunicatori, medici, musicisti, direttori di aziende, fondatori di start up, manager che hanno dialogato con i ragazzi.

A vincere i ragazzi della 4A del Liceo Classico Simone Weil di Treviglio (BG) con il podcast “Occhio al temporale” nel quale hanno percorso un viaggio tra passato, presente e futuro, dall’Orazio del Carpe diem al Francesco De Gregori de La Storia siamo noi.

Attenti alla salute del pianeta, alla sostenibilità ambientale e con gli occhi puntati su un lavoro green; sensibili al concetto di inclusione e alla necessità di far convivere diversità di ogni tipo, etnia, religione, orientamento sessuale, provenienza; arrabbiati con le ingiustizie sociali e consapevoli dell’importanza di stabilire principi quali la parità di genere; fermamente decisi a combattere la violenza, soprattutto sulle donne e sui più deboli; curiosi sul mondo che li aspetta, in particolare sulle professioni del futuro che toccherà a loro inventare; creativi, liberi e appassionati

.E’ questo l’identikit della Generazione Z, i ragazzi italiani tra i 15 e i 18 anni, che esce da Nomadi Creativi, un progetto lanciato dal Salone dello Studente Campus Orienta – Next Generation Platform, da Hubrains, organizzazione non profit di alta formazione, e dalla start up XScoreInsight, che, tramite sistemi di intelligenza artificiale si occupa di social innovation.

Due, in particolare, come si evince dal numero di podcast dedicati, i temi che interessano di più i giovani e che li appassionano al punto da farli smuovere e decidere di impegnarsi in prima persona: l’ambiente e l’inclusione sociale.

Dati questi che collimano perfettamente con l’identikit che esce dall’Osservatorio Teen’s Voice, la ricerca che il Salone dello Studente realizza ogni anno, dal 2014/15, in collaborazione con il dipartimento di Psicologia dei processi di sviluppo e socializzazione dell’Università di Roma La Sapienza.

In tutte le 5 indagini finora pubblicate, due dati si affermano come una costante: il 95% dei giovani tra i 17 e i 22 anni, auspica che l’ambiente sia rispettato e il 94% che le persone abbiano gli stessi diritti.

La premiazione ufficiale dei podcast vincitori avverrà a ottobre durante il Festival internazionale di doppiaggio Voci nell’ombra.

Fides

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button