Home Cultura & Società Poesia. ‘Pane e…Quotidiano’

Poesia. ‘Pane e…Quotidiano’

Quotidiano

Gentili amici della poesia, vi comunichiamo che nei mesi estivi la rubrica Pane e Quotidiano avrà cadenza settimanale. L’appuntamento è ogni mercoledì. Augurandovi buona estate vi invitiamo a continuare a respirare poesia!

La Redazione

^^^

Il 28 giugno  1844, nacque a Dowth Castle, in Irlanda, John Boyle O’Reilly. Da adolescente si trasferì a casa della zia in Inghilterra, e presto cominciò ad interessarsi di giornalismo e a seguire la carriera militare.

Tuttavia nel 1863 lasciò l’esercito, irritato dal modo in cui gli irlandesi venivano trattati nell’ambiente militare e lo stesso anno fece ritorno in Irlanda. Nel 1864 si unì alla Fratellanza Repubblicana Irlandese utilizzando uno pseudonimo e rimase parte del gruppo per due anni, fino a che, all’inizio del 1866, assieme a molti altri, venne arrestato dalle autorità.

Dopo un processo farsa avvenuto quello stesso anno, venne condannato a morte, condanna che più tardi fu commutata in vent’anni di lavori forzati. Nel 1867 O’Reilly venne deportato in Australia occidentale, da dove fuggì due anni dopo. Dopo la fuga O’Reilly si trasferì a Boston e iniziò una carriera di successo come scrittore e giornalista;  Nel 1872 si sposò con Mary Murphy e la coppia ebbe quattro figlie.

Negli ultimi anni della sua vita soffrì di numerosi problemi di salute; morì di overdose nella sua residenza estiva di Hull nel 1890.

Una rosa bianca

La rosa rossa sussurra di passione,
E la rosa bianca respira d’amore;
O, la rosa rossa è un falco,
E la rosa bianca è una colomba.
Ma ti mando un bocciolo di rosa bianco crema
Con un filo sulle punte dei petali;
Per l’amore che è più puro e dolce
Ha un bacio di desiderio sulle labbra

Redazione Corriere Nazionale

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui