Il Taranto Calcio brinda alla promozione in serie C con una grande festa firmata birra Raffo

Il Taranto Calcio brinda alla promozione in serie C con una grande festa firmata birra Raffo

Si è svolta ieri sera la grande festa del Taranto Calcio per festeggiare la meritatissima promozione in serie C, conquistata il 13 giugno scorso contro il Lavello.

L’evento si è svolto a SpazioPorto, l’hub della creatività artistica tarantina inaugurato quest’anno nel quartiere di Porta Napoli.

La festa, offerta alla squadra dal suo main sponsor Birra Raffo, ha visto la partecipazione della squadra e di tutta la Dirigenza, ha avuto momenti di grande emozione. Ricordare gli attimi che uno per uno hanno portato a questa promozione ha regalato all’evento un’atmosfera davvero magica.
Durante la serata, moderata dal giornalista Gianni Sebastio, Birra Raffo ha consegnato a Massimiliano Marsili, capitano del Taranto Calcio, una targa di ringraziamento a tutta la squadra per la meravigliosa stagione calcistica.

Siamo davvero orgogliosi di questa squadra, il loro momento è anche il nostro e festeggiare insieme è doveroso per mantenere quello spirito di vicinanza che ci ha tenuto sempre uniti. Birra Raffo ha sostenuto e sostiene il cuore di questa grande famiglia tarantina”, afferma Eleonora Letizia Brand Manager di Birra Raffo.

Emozionanti anche le parole del Presidente Massimo Giove: “Raffo è al nostro fianco da anni e siamo onorati di essere affiancati da un marchio così importante nel territorio e non solo. Raffò è un simbolo di Taranto che ha i colori rossoblù nel proprio dna.  La collaborazione e la stima reciproca sono state una delle armi vincenti per questa stagione. Come presidente del Taranto Fc sono felice ed orgoglioso di aver festeggiato la vittoria di questo campionato con uno dei nostri main sponsor più importanti”.

L’accompagnamento musicale è stato curato dall’artista tarantino Franco Cosa.

Una serata da ricordare che vale un campionato spettacolare. Forza Taranto!

Credits foto: Maurizio Greco Fotografie

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *