La variante Wembley: Stato Terapeutico non stop?

La variante Wembley: Stato Terapeutico non stop?

di Roby Guerra

Stato Terapeutico – Estate appena iniziata, come lo scorso anno il reale ma anche sedicente Virus noto anche in Amazzonia…quasi muore o almeno va in letargo, finalmente colpito il Virus dalle alte temperature e come non mai stagionalmente dai benefici raggi ultravioletti (la prima vera applicazione su larga scala, dell’energia solare!), pure già segnali del solito Stato Terapeutico.

Come l’anno scorso, supposti esperti e non esperti, già paventano unaltro autunno di ripresa del virus, da circa una settimana: sebbene con toni più soft, quest’anno quasi tutti saranno vaccinati, ma certo terrorismo psicologico continua.

Francamente non si vedono, neppure dopo i vaccini, certi cambi di
paradigma mentali e sociali oltre che vero scientifici..,, figurarsi politici…, necessari e fondamentali per l’era postvaccini e postvirus.

I Media mainstream sembrano sempre un disco rotto, oltre che picchi come nel 2020, su certi varianti di origini indiane o anglo indiane che, dati a parte come vedremo, sembrano, con una iperbole, fuori epoca propaganda del vecchio impero britannico e la sua storica colonia asiatica.

Stato Terapeutico – Inglese, Indiana, Gamma, Beta il virus è un grande pluralista,

muta come un ossesso e sempre pare mutante positivo, nonostante si sappia magari da Darwin a Mendel. da qualche secolo, che quasi sempre un organismo mutante è negativo, altrimenti, mai nessun organismo si sarebbe evoluto.
Delta, Delta Plus, siamo in questi giorni al parossismo genetico: la prova sarebbe in GB, primo paese a quasi completare, più di tutti gli altri in Europa la campagna vaccinale, dove i contagi sarebbero nuovamente in crescita negli ultimi 15 giorni, pistola virologa fumante che le varianti sarebbero più pericolose, anche i vaccini verso esse indeboliti.

mascherine a vita

Poi si va a leggere in questi giorni: 10000 contagi su un milione di tamponi circa…. e soprattutto 6 decessi in GB! Si comparino i dati italiani… la settimana scorsa erano circa, ancora 1000 su 100000 tamponi e i decessi ancora circa 20-30! Una matematica iperrealista ci pare…. nel concludere che le sedicenti varianti siano più letali: a essere di manica larga, forse si piu contagiose, ma meno letali, il che è il dato oggettivo, sennò di
questo passo qualche folle proporrà lockdown in futuro anche per le semplici influenze! (E purtroppo uno “stagionato” Garattini, celebre medico storico italiano, l’ha infatti detto più o meno recentemente!
mascherine a vita…).
Già, il primo più importante cambio di paradigma epocale, era, alla luce di tutte le incongruenze dopo un anno di Covid 19 e del conseguente blackout economico mondiale (tranne in Cina….) annunciare senza reversibilità e come punto di non ritorno, mai più futuri Lookdown. In caso di pandemie ulteriori, al massimo restrizioni da zona gialla, ma seguendo il modello svedese, conciliando per sempre democrazia e eventuali restrizioni. E sul piano strettamente medico…
mirare quasi esclusivamente come target alle categorie più a rischio, anziani e soggetti fragili, e finanziamenti a lungo termine per la sanita soprattutto in questa direzione!
Invece, persino colui che almeno in Italia ha un poco recuperato dopo i disastri di Conte e Speranza, il premier Draghi , in questi giorni a sorpresa sta promuovendo la finale attuale europea calcistica non a Wembley-Londra in GB come previsto, ma altrove, perchè a rischio in GB con la variante Delta plus e senza plus!
Che dire, i commenti ormai sono giustamente nauseanti almeno per molti, a riaperture ancora recenti e per l’Estate, anche scriverci su criticamente… Mi limito ..attenti…non alle varianti, ma sempre allo Stato Terapeutico in agguato come il virus in letargo definitivo o provvisorio estivo… Gli storici diranno in futuro che era persino più letale il primo del virus!

Redazione Corriere Nazionale

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *