Scade mercoledì 16 giugno il termine per il versamento dell’acconto IMU 2021

Scade mercoledì 16 giugno il termine per il versamento dell’acconto IMU 2021

Per chi non riuscisse a provvedere al pagamento entro la scadenza è possibile usufruire del ravvedimento operoso che è stato abilitato sul Calcolo IMU.

Link: https://www.amministrazionicomunali.it/imu/calcolo_imu.php

Molti di voi avranno visto le modifiche apportate al calcolo, in particolare l’impostazione  a regime dei semestri e l’introduzione dei calendari in corrispondenza dei mesi di inizio e fine possesso per determinare il mese in base alla data del trasferimento del possesso.

Il calcolo permette l’applicazione delle esenzioni per le imprese colpite dall’emergenza sanitaria da Covid-19, in base ai diversi provvedimenti normativi tra cui l’ultimo previsto del Decreto Sostegni.
Decreto-sostegni-Art.1-e-6sexies

Il MEF ha pubblicato due FAQ sugli obblighi dichiarativi in merito a tali esenzioni e sulle modalità di versamento dell’acconto in riferimento ai semestri.
FAQ Dichiarazione IMU e calcolo della prima rata IMU 2021

Tutti i dettagli comunque sono disponibili a questo indirizzo:
https://www.amministrazionicomunali.it/imu/guida-imu-2021.php

Le aliquote vanno sempre modificate per i comuni non censiti

Per quanto riguarda il ravvedimento operoso, per i 14 giorni immediatamente successivi alla scadenza è applicabile il ravvedimento sprint che prevede una sanzione ridotta dello 0,1% giornaliero. Dal 15° giorno si applica il ravvedimento breve con sanzione maggiore.

Gli interessi vengono calcolati in base ai giorni con un tasso di interesse dello 0,01% annuo per il 2021. Quindi nei primi giorni dopo la scadenza troverete facilmente valori di interessi pari a zero.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *