Nuovo macchinario per chirurgia laparoscopica: “centralità alla rete ospedaliera del Sud Salento”

Nuovo macchinario per chirurgia laparoscopica: “centralità alla rete ospedaliera del Sud Salento”

CASARANO – La Presidente Capone e l’Assessore Lopalco, con il direttore dell’Asl Lecce Rodolfo Rollo, inaugurano a Casarano un nuovo macchinario per chirurgia laparoscopica: “centralità alla rete ospedaliera del Sud Salento”.

All’Ospedale Francesco Ferrari di Casarano, nel reparto di Chirurgia, il nuovo macchinario per interventi chirurgici di precisione.

Si chiama IMAGE1 S™️ RUBINA di KARL STORZ e consentirà di perfezionare le procedure mininvasive con alti gradi di precisione. Nella chirurgia laparoscopica, infatti, riconoscere le strutture in modo precoce e differenziarle al meglio è fondamentale e da oggi, grazie a questo nuovo sistema, sarà possibile verificare la vascolarizzazione dei tessuti, visualizzare con precisione le vie biliari e analizzare il linfonodo sentinella anche in chirurgia aperta come la chirurgia mammaria. La tecnica di imaging sostituirà a tutti gli effetti l’assenza di visione diretta sul sito rendendo ancora più precisa la tecnica chirurgica.

“Un’eccellenza – ha detto la Presidente Capone – per la chirurgia della parete addominale a Casarano, nel Sud Salento, dove c’è una grande voglia di ripartire.

La Regione vuole accompagnare questa ripartenza perché sia foriera del rilancio dell’intera rete ospedaliera del Sud Salento che in questi mesi di pandemia ha fatto un grande lavoro per garantire le migliori cure possibili alle nostre comunità. Dopo il fermo obbligato oggi finalmente le nostre strutture ospedaliere hanno ripreso a pieno regime le proprie attività. L’ospedale di Casarano e il reparto di chirurgia si è preparato a farlo nel migliore dei modi, con tecnologie di ultima generazione e professionalità adeguate. Un investimento importantissimo sia in termini di supporto all’equipe sanitaria sia in favore del benessere del paziente.

Il segnale – ha concluso la Presidente – che anche nei giorni più bui e di grande fatica, le nostre Asl e i nostri medici hanno continuato a lavorare per assicurare alle tante cittadine e cittadini una sanità capace di essere accogliente e competitiva”.

“La ripartenza della sanità regionale post-COVID – ha aggiunto l’Assessore Lopalco – passa anche attraverso il completamento di progetti che la pandemia aveva necessariamente messo in stand-by. Stamattina abbiamo inaugurato l’avvio di una cardio TAC a Lecce e di una nuova colonna laparoscopica a Casarano. Segno di un sistema che si attrezza per ripartire con il piede sull’acceleratore”.

L’occasione è stata utile anche per fare il punto con l’Assessore Lopalco, il direttore Rollo, la dirigente sanitaria, dott.ssa Gabriella Cretì, il consigliere regionale Donato Metallo, insieme alle organizzazioni sindacali, sulla ripartenza complessiva della struttura ospedaliera e, quindi, sugli interventi programmati e quelli da programmare insieme, Regione e Asl, a supporto dei diversi reparti, anche in virtù del più recente regolamento regionale.
A questo scopo la visita si è conclusa con il sopralluogo dell’Assessore Lopalco nel reparto di rianimazione.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *