Lido a Casalabate, c’è fermento. Quaderno aperto per Trepuzzi

Lido a Casalabate, c’è fermento. Quaderno aperto per Trepuzzi

LIDO A CASALABATE, C’E’ FERMENTO. QUADERNO APERTO PER TREPUZZI: “IL TAR CONFERMA LA NOSTRA BATTAGLIA PER LA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE E L’INTERESSE DEI VILLEGGIAN

Riceviamo e pubblichiamo

La sentenza del Consiglio di Stato, che ha negato la concessione per la costruzione di un nuovo lido a Casalabate, conferma la fondatezza delle nostre preoccupazioni e dà pienamente ragione a chi sin dal primo momento si è opposto alla sua realizzazione. Un no che non è mai stato ideologico ma fondato nel merito, in quanto un progetto simile, che sembrava non tenere affatto conto dell’impatto negativo che avrebbe avuto sul territorio, sul paesaggio e sull’ambiente, non era stato neanche adeguatamente concertato con i villeggianti che, da un momento all’altro, si sarebbero visti privati di un’ampia superficie di spiaggia libera.

La sentenza dei giudici di Palazzo Spada, dunque, segna un punto a favore dei cittadini, che si sono battuti fin dal primo momento, sollecitando l’Amministrazione Comunale a prendere posizione rispetto all’autorizzazione della concessione demaniale precedente emessa.

La battaglia, lo sappiamo, è ancora lunga. Noi però continueremo a vigilare e a portare avanti con caparbietà il nostro impegno, nell’interesse dei villeggianti e della nostra marina.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *