Home Diritti & Lavoro Grottaglie (TA) – Le spose della Magna Grecia

Grottaglie (TA) – Le spose della Magna Grecia

Saranno Grottaglie e Taranto ad ospitare “Passerella Mediterranea – Le spose della Magna Grecia”.

Dal 16 al 18 settembre prossimi. Un format promosso dall’associazione culturale “Urban Events” e dallamministrazione comunale di Grottaglie, che ambisce ad unire ambiti che a livello internazionale ormai viaggiano insieme: cultura, arte, moda, natura, artigianato locale e promozione del territorio.

Made in Puglia

Protagonista ancora una volta il made in Puglia ma anche le storie imprenditoriali di successo e le tradizioni che stanno scomparendo e si vogliono riportare in auge, come l’antica tessitura del bisso. Due convegni ed un fashion show ispirato alle donne della Magna Grecia, proveranno a raccontare il territorio sotto un’altra luce,
propositiva e positiva.

Enti promotori

Un progetto che nasce in sinergia con il Comune di Grottaglie e che vede il fattivo sostegno della Regione Puglia e di Puglia Promozione, il supporto del Comune di Taranto e il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia, di Confindustria Taranto, settore tessile, moda e turismo, della Fondazione Marisa Bellisario, di FederModa e Cna Puglia. Accanto ad Urban Events anche Confcommercio Taranto e Museo Diocesano di Taranto.

Il programma

giovedì 16 settembre

Si parte giovedì 16 settembre con il convegno “Gli abiti parlano: intrecci di fili. La Pinna Nobilis, la seta del mare. La moda raccontata attraverso il giornalismo” che si svolgerà nella prestigiosa sede del Mudi, il Museo diocesano di Taranto, dove si conserva un prezioso e raro arazzo in bisso, la seta del mare ricavata dalla Pinna Nobilis e lavorata per secoli dalle donne tarantine. Il convegno, promosso da Urban Events con la Fondazione Bellisario e patrocinato dall’Ordine dei Giornalisti, sarà moderato dal giornalista Mimmo Mazza. Interveranno: don Francesco Simone, direttore dell’Ufficio diocesano per i Beni Culturali Ecclesiastici dell’arcidiocesi di Taranto e direttore del Mudi; Beatrice Lucarella, referente della Fondazione Marisa Bellisario per la Puglia; Carmela Comes, direttrice creativa dell’omonima maison e la maestra di bisso Chiara Vigo, sarda e unica tessitrice vivente di bisso del Mediterraneo.

Venerdì 17 settembre

Venerdì 17 settembre un convegno intitolato “Il coraggio delle donne – impresa e responsabilità sociale”, che si svolgerà a Palazzo Pantaleo. Al centro di questo secondo incontro, come dare forma al bello, tra innovazione ed etica d’impresa, con le storie di imprenditrici e artigiane che si fanno strada e un occhio di riguardo al femminile e al tema della violenza di genere, grazie al supporto dell’associazione Artava e la partecipazione dell’associazione Alzaia con Di.Re donne in rete contro la violenza. Tra coloro che racconteranno la propria storia imprenditoriale di successo, Francesca Vestita.

Sabato 18 settembre

Sabato 18 settembre fashion show della maison Carmela Comes nel Castello Episcopio di Grottaglie ispirato alle donne della Magna Grecia. Presentazione delle collezioni wedding 2022. Ospite della serata, che vedrà uno spazio dedicato al tema della violenza sulle donne, Jessica Notaro. Per l’occasione, grazie alla sinergia con la Wedding Accademy Industry di Roma e l’Istituto italiano di fotografia di Milano, fotografe professioniste e allieve produrranno scatti che si uniranno a quelli che faranno nel quartiere delle Ceramiche di Grottaglie e nella Città vecchia di Taranto domenica 19 settembre.

I protagonisti

I lavori saranno al centro di una mostra di abiti e foto, unione tra moda e promozione territoriale, che si terrà sia a Milano che a Grottaglie.

Saranno in Puglia Elena Passeri, Giusy Babetto, Giovan Battista Sparacio e Luigi Cirasino, insieme alle fotografe professioniste Isabella Balena e Alessandra Alba e alle allieve dell’ultimo anno dell’Istituto di Fotografia di Milano, Martina Gola, Ginevra Dalla Torre e Irene Bianchi.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Articolo precedentePNRR – Fedriga ed Emiliano da Draghi
Articolo successivoPoesia. ‘Pane e…Quotidiano’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui