Francia, Macron preso a schiaffi tra la folla. Due fermati

Francia, Macron preso a schiaffi tra la folla. Due fermati

Il presidente francese Macron e’ stato aggredito con uno schiaffo durante un bagno di folla nella Drome, Sud-est del Paese. Due persone sono state fermate dopo l’episodio, ripreso e postato sui social: avrebbero urlato un grido di battaglia dei Capetingi, la terza dinastia dei re di Francia. I due, entrambi di 29 anni, graviterebbero nell’ambiente dei gilet gialli. Il premier Castex lancia un appello dopo l’aggressione: “Ci riguarda tutti, ne va delle basi della nostra democrazia”.

Il presidente francese, Emmanuel Macron, e’ stato colpito da uno schiaffo in pieno volto da un uomo di 28 anni a Tain-l’Hermitage, nel Sud-Est della Francia, dopo una visita un liceo alberghiero. Salito in macchina per raggiungere Valence, Macron ha deciso di fermare il corteo dopo aver percorso solo pochi metri: voleva salutare alcune persone che lo acclamavano. Avvicinandosi e’ stato schiaffeggiato da un uomo che ha urlato ‘Montjoie-Saint-Denis!”, cioe’ il grido di guerra dei re di Francia. L’uomo ha anche gridato “abbasso il macronismo!”. Immediatamente bloccato dal servizio di sicurezza e’ stato arrestato insieme ad un altro uomo.

Le due persone arrestate pare che siano legate al movimento di protesta dei gilet gialli. ‘Montjoie-Saint-Denis!” e’ un grido di battaglia che negli ultimi decenni e’ stato ripreso dai monarchici e da ambienti di estrema destra. “Abbasso il macronismo” e’ invece uno slogan che si e’ diffuso molto fra i gilet gialli. I due fermati ora rischiano fino a 3 anni di carcere e 45 mila euro di multa.


Redazione

Redazione