Home Ambiente & Salute World Ocean Day, il polmone blu della Terra

World Ocean Day, il polmone blu della Terra

L’8 giugno si celebra il World Ocean Day, sensibilizzando la salvaguardia del grande polmone blu la cui salute è strettamente collegata alla nostra.

Le grandi distese d’acqua che coprono il 70% del nostro Pianeta sono minacciate da gravi pericoli che di conseguenza mettono a rischio le nostre vite. Il World Ocean Day nasce per dare rilevanza ai pericoli a cui vanno incontro le nostre acque che, anche se gravano sull’essere umano, è proprio da esso che sono causati.

Perché si festeggia il World Ocean Day?

Dal 2008 anche le Nazioni Unite riconoscono la Giornata dell’8 giugno dedicata agli oceani, con lo scopo di espandere il concetto di sostenibilità ambientale a discapito dell’uomo. Il polmone blu della Terra rilascia più del 50% dell’ossigeno che respiriamo ed è in grado di assorbire un terzo dell’anidride carbonica prodotta. Il nostro viene definito il Decennio delle scienze del Mare per lo sviluppo sostenibile con l’intento di utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le risorse marine. I mari sono sempre più caldi e privi d’ossigeno, e soprattutto minacciati dalla pesca eccessiva e dall’inquinamento di plastiche. Non ci crederete ma… si stima che una persona su 5 dipenda dal mare! Questo ci rende più consapevoli su quanto la nostra incolumità sia a stretto contatto con la salvaguardia dell’ambiente marino. È proprio vita e sussistenza il tema principale del World Ocean Day 2021.

La Terra ci culla tra le sue braccia di madre, dedita ad ogni singola vita umana, vegetale e animale. E come una madre che riserva tutto il proprio tempo per la nostra cura, allo stesso modo noi siamo in dovere di preservare la sua salute per amore della Vita stessa.

“Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare.”

 ANDY WARHOL

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui