Puglia – Vaccini, c’è il via libera per gli adolescenti tra i 12 e 15 anni

Puglia – Vaccini, c’è il via libera per gli adolescenti tra i 12 e 15 anni

Cons. Borraccino:  a breve partiranno in Puglia le vaccinazioni anti Covid per la classe di età compresa tra 12 e 15 anni.

Grazie all’organizzazione regionale guidata dal Presidente Emiliano, si darà seguito tempestivamente alla Circolare della struttura commissariale nazionale.

Si partirà inizialmente con i pazienti adolescenti fragili affidati alle reti e alle strutture ospedaliere  che saranno contattati direttamente tramite le famiglie.

Gli adolescenti fragili, non in cura negli ospedali, saranno vaccinati tramite i pediatri di libera scelta.

Infine, gli studenti dai 12 ai 15 anni saranno contattati tramite gli uffici scolastici regionali.

Una buona notizia per un’iniziativa non obbligatoria ma consigliabile anche per questa fascia di tenerissima età.

Mino Borraccino

Consigliere del Presidente della Regione Puglia

per l’attuazione del Piano Taranto

Nota redazionale

Dai dati di ieri, il trend generale mostra un vistoso calo della pressione sul sistema ospedaliero. In soli 5 giorni i ricoveri in terapia intensiva, a livello nazionale, passano da 1260 a 852, un buon 30% in meno. Anche i ricoveri in corsia scendono da 7701 a 5717.

È questa la parte più significativa da osservare, perché in questi due anni abbiamo imparato a conoscere la virulenza del virus quando passava tra gli intubati con infermieri e medici sfatti in trincea.

Il dato di oggi è simile a quello di giugno 2020 quando i ricoverati in corsia erano 5742 e quelli in terapia intensiva erano 353.

Un dato, quello della scorsa estate che diede eccessiva fiducia sulla presunta fine della pandemia. Però a luglio, solo un mese dopo il dato si bloccò, per giorni non scese più, per poi cominciare a risalire.

Ecco perché, a margine, della breve nota inviata dalla regione, abbiamo inteso mettere questa nota. Perché sia monito per ciascuno di noi.

Non dobbiamo abbassare la guardia rispetto alla pandemia e tenere d’occhio il trend ricoverati in corsia e terapia intensiva.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania


Redazione

Redazione