Home Cronaca Spief2021, Emiliano incontra il ministro della salute della Federazione Russa

Spief2021, Emiliano incontra il ministro della salute della Federazione Russa

Questa sera il grande concerto dell’orchestra del Teatro Petruzzelli nella piazza dell’Ermitage di San Pietroburgo

“È stata una riunione sulla sanità al più alto livello. Non era mai successo che la nostra regione fosse ammessa ad un forum alla presenza del Ministro alla Salute della Federazione Russa Murashko, del Presidente della Commissione Salute della Duma Dmitry Morozov, del Direttore Europa dell’Oms Hans Henri P. Kluge.

Ci siamo trovati intorno all’idea di un sistema sanitario ad alto tasso pubblico, come quello italiano, con delle presenze anche private, e abbiamo condiviso che uno dei pilastri del futuro della sanità mondiale è la  cooperazione. Ho colto l’occasione per rafforzare l’invito a vaccinarsi contro il covid portando l’esperienza italiana come esempio. E abbiamo anche parlato del progetto al quale stiamo lavorando per consentire ad alcune fabbriche pugliesi, se interverranno le autorizzazioni necessarie, a produrre il vaccino russo anticovid.

Noi possiamo finanziare anche con un intervento pubblico questa operazione, che è ovviamente disponibile per qualunque azienda per produrre vaccino – non solo russo ma anche di altre nazioni – che dovesse essere autorizzato all’uso in Italia”.

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo alla sessione “The 78+ target: responding to the challenges of the pandemic”, dello Spief 2021 alla presenza del Ministro della Salute russo Mikhail Murashko.

I russi hanno chiesto al Presidente Emiliano qual è il segreto degli italiani che li rende uno dei popoli più longevi al mondo. “Un sistema che rende uguali le prestazioni sanitarie per tutti i cittadini, buona qualità e stile di vita, dieta mediterranea, cura dell’ambiente dall’inquinamento” la risposta di Emiliano.

Al termine dell’incontro il Presidente della Puglia ha donato al Ministro Murashko una ampolla con la manna di San Nicola.

Il St. Petersburg International Economic Forum (Spief) è il summit economico internazionale tra i più importanti del mondo, che riunisce gli amministratori delegati delle maggiori società russe e internazionali, rappresentanti di banche e organizzazioni finanziarie, capi di Stato e leader politici e promuove eventi e confronti sull’evoluzione dell’economia globale. In questa edizione 2021 la Puglia è la Regione Ospite d’Onore.

Il Presidente Emiliano e l’Assessore Alessandro Delli Noci hanno poi incontrato il Ministro della Cooperazione economica e relazioni internazionali della Città di Mosca Sergey Cheremin. È stata l’occasione per rinnovare gli accordi in ambito culturale e anche sanitario sanciti nel settembre 2018 proprio nel Teatro Petruzzelli.

Accordi che hanno portato già a una collaborazione scientifica tra l’Azienda di Stato della Federazione Russa Rosatom (assieme alla sua partecipata Isotope), l’Università Sechenov di Mosca, la Regione Puglia, il Sistema universitario pugliese e la Rete Oncologica Pugliese, costituita presso Aress Puglia.

Alle 17 il Presidente parteciperà a un panel sul tema del vino e alle 18.30 incontrerà il Governatore di Leningrado Aleksandr Drodzenko.

Alle 20 uno dei momenti più attesi del Forum: il concerto dell’Orchestra della Fondazione Petruzzelli nella maestosa piazza dell’Ermitage.

“Come regione ospite d’onore allo Spief – ha detto Emiliano – abbiamo avuto l’opportunità di far esibire questa sera l’orchestra del Teatro Petruzzelli alla presenza di 40mila persone mentre contemporaneamente, a Bari, il maestro Muti si esibisce con la sua orchestra nel Teatro. Quindi il Petruzzelli riapre la sua stagione in Italia e all’estero con due grandi eventi che sono il segno del nostro desiderio di riaprire alla vita, anche perché la Puglia è una delle regioni di Italia che ha dimostrato una delle più alte capacità vaccinali con una riduzione importante di ospedalizzazione e decessi”.

A dirigere il concerto sarà Renato Palumbo, considerato uno dei più grandi direttori verdiani della nostra epoca. Il programma propone alcune delle composizioni più intense del grande repertorio sinfonico: la sinfonia da La gazza ladra di Gioachino Rossini, Notturno op. 70 di Giuseppe Martucci, l’Ouverture Ruslan e Ljudmila, di Gioachino Rossini, la Sinfonia da L’italiana in Algeri di Michail Ivanovič Glinka, la Sinfonia dal Nabucco di Giuseppe Verdi, l’Ouverture da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, il preludio dal primo atto de La Traviata di Giuseppe Verdi e la sinfonia da La forza del destino di Giuseppe Verdi.

Il concerto resterà nella storia dell’Orchestra del Teatro Petruzzelli e segnerà un grande momento di coesione umana ed artistica fra Puglia e Russia.

Link video immagini forum internazionale
Link video dichiarazione Emiliano
Link video prove dell’orchestra Petruzzelli
Link video dichiarazione Biscardi su orchestra Petruzzelli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui