Home Sport & Motori I favoriti al Roland Garros

I favoriti al Roland Garros

Dopo che nell’anno scorso le autorità francesi hanno deciso di far disputare il Roland Garros 2020 in autunno, quest’anno il prestigioso torneo tennistico transalpino torna ad essere giocato in piena primavera, da sempre periodo abituale di svolgimento. Le illustri strutture site nell’immediata periferia di Parigi ospiteranno così un torneo nel quale si sfideranno grandissimi campioni, molti dei quali potranno incrociarsi anche prima delle semifinali come evidenzia l’attuale tabellone del torneo maschile: Novak Djokovic, Roger Federer e Rafa Nadal si trovano infatti dalla stessa parte e dunque solo uno di questi tre atleti che hanno dominato il tennis moderno potrà approdare alla finalissima di Parigi.

Quel che è certo è che il tennista spagnolo, attualmente il grande favorito alla vittoria di questo torneo dovrà dare il meglio di sé per poter ottenere uno storico 14o trionfo in questa competizione. Da quasi quindici anni dominatore assoluto sulla terra di Parigi, Nadal è in questo momento in gran forma, come dimostrato dalla vittoria anche al torneo ATP di Roma, competizione nella quale si è imposto in finale proprio su Djokovic. Terzo nel ranking mondiale, il nativo di Manacor punterà così a trionfare per poter insidiare l’attuale primo posto proprio del serbo, il quale sembra essere l’unico a poter minacciare il suo dominio dispotico al trono di Parigi, come dimostrato dai risultati in diretta sul tennis. Una semifinale tra i due è uno scenario molto probabile e colui che uscirà vincitore da questo duello potrà così avere varie opzioni di effettiva conquista del titolo nella gran finale.

Dall’altro lato del tabellone vi è uno dei possibili outsider, ossia il greco Stefanos Tsitsipas, il quale è adesso al posto numero 5 del ranking ATP e fresco vincitore del titolo di Lione, che ha seguito la sua vittoria all’importante torneo di Montecarlo. Sulla terra rossa l’ellenico ha dimostrato di poter impensierire chiunque e sebbene non possa contare sull’esperienza di Nadal su questa superficie, il suo tennis educato e talentuoso potrebbe aiutarlo ad affermarsi definitivamente. Sarà lui infatti a guidare la truppa di contendenti ai grandi tennisti di sempre e a provare soprattutto a evitare che Nadal torni ad affermarsi in un luogo che sembra ormai essere diventato la sua seconda casa. Su questo tipo di superficie, inoltre, potrebbero aver qualcosa da dire gli spagnoli Roberto Bautista Agut e Pablo Carreño Busta, attualmente a ridosso della top 10 mondiale e sempre insidiosi su un tipo di terreno storicamente favorevole agli atleti iberici.

Per quanto riguarda gli italiani, invece, le principali speranze sono ovviamente riposte in Matteo Berrettini e Jannik Sinner. Il primo, attualmente numero 9 della classifica ATP, sta vivendo un buon momento di forma e punterà a un risultato importante in un torneo dello Slam dopo le semifinali dell’US Open 2019. Il secondo, per molti il futuro del tennis tricolore, sarà chiamato a dare prova del suo talento e della sua concentrazione in uno degli scenari più prestigiosi ed esigenti di tutto il panorama del tennis mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui