Home Cultura & Società A Matera l’Assemblea Permanente Spettacolo: l’impegno del consigliere Quarto

A Matera l’Assemblea Permanente Spettacolo: l’impegno del consigliere Quarto

Gli operatori lucani hanno esposto ancora una volta le difficoltà del settore, sollecitando la Regione Basilicata a trovare soluzioni rapide per rimediare a tagli e azzeramenti operati

MATERA – L’Assemblea Permanente Spettacolo di Basilicata è tornata a riunirsi venerdì 28 maggio presso il CineTeatro Comunale Guerrieri di Matera.

All’incontro, il secondo dopo quello del 15 maggio a Tito, sono intervenuti numerosi operatori lucani, in rappresentanza degli organismi iscritti all’albo regionale dello spettacolo (riconosciuti e non riconosciuti dal Ministero della Cultura), delle organizzazioni registrate nell’albo regionale delle associazioni culturali, associazioni di categoria, service tecnici e lavoratori singoli.

Presente il consigliere regionale Piergiorgio Quarto, presidente della Terza Commissione Attività produttive.

Molti gli interventi e i temi di discussione aperti, tra valore, difficoltà e gli aspetti ormai imprescindibili di cui è necessario tener conto per evitare che l’impegno di un intero comparto sia vanificato.

Operatori e tecnici dello spettacolo vogliono continuare a far sentire forte la propria presenza nel confronto con le istituzioni, fino a quando non saranno messi in pratica atti concreti per rimediare a tagli e azzeramenti di capitoli già stanziati per il settore e ai mancati ristori causa Covid a favore dei lavoratori dello spettacolo e della cultura.

Delegato dal Presidente della Regione Basilicata a incontrare gli operatori, il consigliere Quarto ha preso contezza della grave situazione in cui versano i comparti dello spettacolo e della cultura e si è reso disponibile a farsi portavoce delle istanze esposte, nonché a essere il riferimento diretto per ogni futura interlocuzione.

Da Quarto è arrivato l’impegno a sollecitare nell’immediato il Presidente Bardi, che dal momento del suo insediamento detiene la delega su cultura e spettacolo, affinché la Regione trovi soluzioni rapide e misure per recuperare i fondi azzerati negli ultimi tre anni, così da rafforzare la ripresa del settore e di tutto l’indotto dello spettacolo dal vivo.

In risposta alle difficoltà manifestate dal consigliere Quarto nel reperire i fondi necessari a sostenere il settore, l’Assemblea Permanente Spettacolo ha richiamato la recente approvazione, da parte del Dipartimento Politiche di Sviluppo della Regione Basilicata, di un nuovo avviso pubblico contenente misure straordinarie di sostegno alle attività ferme, che mette in campo circa 10 milioni di euro. Il provvedimento, tuttavia, è l’ennesimo schiaffo al settore della cultura, perché esclude esplicitamente le associazioni culturali, non considerandole al rango di imprese. Per quanto già gravemente accaduto con i tagli e gli azzeramenti imposti allo spettacolo dal vivo e per quest’ultimo atto inaccettabile, gli operatori denunceranno agli organi competenti l’operato della Regione Basilicata.

Un nuovo incontro dell’Assemblea Permanente è stato convocato per il 4 giugno nella città di Potenza.

Vista l’urgenza delle tematiche che ad oggi non hanno ricevuto né attenzione né tantomeno soluzione da parte del Governo regionale, si pretende la partecipazione del Presidente Bardi e che vengano finalmente portate risposte sostanziali volte a garantire tutte le misure di sostegno previste dalla normativa regionale in materia di spettacolo.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Articolo precedenteDopo una partita intensa, il Molfetta Calcio femminile esce sconfitto dalla trasferta contro il Nitor Brindisi
Articolo successivoDimenticati dalla storia.Storie di miggianesi nei lager nazisti.A Miggiano presentazione del libro di Donato Coluccia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui