“Taranto Smart City”. Online la prima riunione

“Taranto Smart City”. Online la prima riunione

Nei giorni scorsi si è tenuta online la prima riunione della rete “Taranto Smart City”.

Una iniziativa promossa dall’istituto “Pacinotti”.

Prima firmataria dell’accordo di rete l’amministrazione Melucci. Si registra già l’adesione di quindici istituti scolastici del territorio.

Il prof. Vito Giuseppe Leopardo, dirigente scolastico del “Pacinotti”, ha introdotto l’incontro ed ha illustrato finalità. Sono state evidenziati anche oggetto e attività, progettazione, gestione delle attività e risorse della rete “Taranto Smart City”.

In seguito sono state prese in esame nuove richieste di adesione alla rete che, infatti, sta riscuotendo un sempre maggiore interesse.

Alla riunione ha portato i saluti il sindaco Melucci. Nell’occasione ha ribadito la convinta partecipazione dell’amministrazione comunale a questo progetto.
All’incontro ha partecipato anche Paolo Castronovi, assessore comunale all’Ambiente e alle Società Partecipate.

«Anche con la rete “Taranto Smart City” – ha commentato – vogliamo creare possibilità di sviluppo per la nostra comunità, offrendo importanti opportunità di formazione per i nostri giovani. “Datti una mossa” è il bando concorsuale presentato alla rete. Un contest per muoversi meglio e muoversi tutti!

Un’idea per una mobilità più sostenibile e fruibile nella nostra città».

Proseguirà con il coinvolgimento di diverse istituzioni scolastiche del territorio, dopo che nei giorni scorsi si è tenuta online la prima riunione della rete “Taranto Smart City”.

L’istituto “A. Pacinotti”, inoltre, è stato coinvolto nella realizzazione delle attività previste per il “Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020”, la cui tappa tarantina si terrà tra fine settembre e i primi di ottobre, patrocinata dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’ASviS.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania


Redazione

Redazione