Bari: si prova a ripartire

Bari: si prova a ripartire

Foto: “Strettoweb”

E così, mentre ci si lecca ancora le ferite e con i tifosi che, tutto sommato, si sono mestamente rassegnatati ad un terzo umiliante anno di C avendo sfogato tutta la loro rabbia all’indomani dell’uscita di scena dai playoff quasi fossero già preparati al peggio, il Bari di De Laurentiis prova a voltare pagina preparando la gestione del prossimo campionato. Ci sono almeno due posti da riempire: quello del direttore sportivo e quello dell’allenatore. Come scrive la Gazzetta del Mezzogiorno, nelle ultime ore qualcosa in tal senso si sta muovendo. Si è sondato il terreno per arrivare a Ciro Polito quale responsabile dell’area tecnica e del mercato. Tale scelta, si comprenderà, assume una valenza fondamentale per il prosieguo dell’annata calcistica. Polito ha contribuito alla salvezza quasi miracolosa dell’Ascoli che, tuttavia, non può confermarlo per la stagione prossima in quanto non in linea coi programmi, e per questo, per lui, si potrebbero aprire le porte del Bari. Da direttore sportivo ha iniziato la carriera alla Juve Stabia, dove, tra l’altro, ha finito quella calcistica, ottenendo la promozione in serie B, poi la retrocessione in C, quindi il passaggio nel Piceno con una risicata permanenza in B. Ma in una piazza delusa, questo nome, a prescindere dalla professionalità e dalla bravura, non accende l’entusiasmo. Poi, chissà, magari potrebbe essere proprio lui l’uomo giusto per la risalita in B. Il calcio è fatto così, si sa.

E comunque non si sonda il solo Polito. La società barese è interessata anche a Marco Giannitti, DS del Perugia e a Mauro Meluso che ha chiuso il rapporto con lo Spezia. Non si rinuncia, comunque, alla pista Giorgio Perinetti che riaccenderebbe entusiasmo in una piazza oltre i limiti della depressione.

Tra pochi giorni si sceglierà la sede del ritiro che con ogni probabilità sarà per il secondo anno consecutivo quello di Cascia. In alternativa ci sarebbe Norcia (a due passi da Cascia) e Castel di Sangro, lo scorso anno ritiro del Napoli.

Per ciò che concerne la panchina, appare certo il divorzio con Gaetano Auteri nonostante ancora un anno di contratto col Bari. Su di lui pare ci sia il Pescara ma occorrerà svincolarsi dalla società biancorossa. Domenico Toscano, l’allenatore delle promozioni, è in poule position. Ha conseguito tre promozioni dalla C alla B con Ternana, Novara e Reggina. La sua prestazione garantisce esperienza ed è sinonimo di assoluta garanzia per provare a ricominciare a camminare con entusiasmo con nelle mani un gruppo di calciatori che, a causa dei contratti con ingaggi onerosi e ancora lunghi, non potrà essere ridotto a meno che non si cerchi una sistemazione da qualche parte ma tra età relativamente avanzata, resa modesta e quant’altro, sarà difficile sistemarli. Purtroppo certi errori di valutazione si pagano caramente. Al momento vi sono oltre 25 giocatori ancora contrattualizzati nel Bari. Al momento si sta riflettendo e valutando tale opportunità, riteniamo che nella prima settimana di giugno qualcosa di più concreto ci sarà.

Intanto nel Bari prende corpo una nuova figura professionale. Si tratta di Antonio Sinicropi, con un passato da calciatore nella Reggiana, nella Palmese e nella Vigor Lamezia, che assumerà la mansione di responsabile dello scouting coordinando il reperimento di giovani calciatori e di talenti nelle categorie minori.

Massimo Longo


Massimo Longo

Massimo Longo