Festival Internazionale delle Arti

Festival Internazionale delle Arti

Festival Internazionale – Il 28 e il 29 maggio il suono del genio di Leonardo echeggerà tra le sale del castello di Copertino con “Leonardo il suono del genio – strumenti musicali nell’arte pittorica” mostra, convegno e concerto sul tema degli strumenti vinciani realizzati dall’antica liuteria Sangineto a partire dai disegni dell’epoca rinascimentale 

Riparte venerdì 28 maggio nella sala Angioina del Castello di Copertino, con la mostra “LEONARDO UOMO DELLE CONNESSIONI – Tra Arte, Natura e Scienza la nona edizione del Festival Internazionale delle Arti, ideato dall’Associazione International Arts Company con la direzione artistica del Maestro Salvatore Cordella.

Un’occasione unica per osservare da vicino gli strumenti musicali su disegno di Leonardo Da Vinci realizzati dall’Antica Liuteria Sangineto.

Grazie all’approfondimento e alla ricerca, in collaborazione con paleografi musicali italiani, Michele Sangineto dal 2010 ricostruisce strumenti musicali raffigurati in dipinti e affreschi di maestri del Rinascimento (Organo di carta di Leonardo da Vinci, Galoucorde e Sangicorde di Piero di Cosimo, Claviharpa e Ghironda del Giorgione, Liuti e Ribeche di Gaudenzio Ferrari, e altri), fornendo al gruppo Antica Liuteria Sangineto nuove possibilità di sperimentazione sonora e tecnica.

Tali strumenti, probabilmente frutto della fantasia dei pittori, vengono adattati dal liutaio Michele Sangineto affinché essi non siano mere riproduzioni esteticamente armoniose ma che producano suoni, vibrazioni e melodie.

Ma è per sabato 29 maggio il primo vero appuntamento con la musica: dalle 20:00 le antiche note dal Medioevo al Rinascimento risuoneranno tra le mura della Sala Angioina del Castello di Copertino attraverso gli strumenti che il Maestro liutaio Michele Sangineto ha fedelmente riprodotto a partire da opere di celebri maestri del Rinascimento italiano (Organo di Carta e Piva a Vento Continuo di Leonardo da Vinci; Galoucorde e Sangicorde di Piero di Cosimo; Ribeca, Pandura e Liuti di Gaudenzio Ferrari; Claviharpa e Ghironda del Giorgione ed altri).

Tali strumenti, probabilmente frutto della fantasia dei pittori, vengono adattati dal liutaio Michele Sangineto affinché essi non siano mere riproduzioni esteticamente armoniose ma che producano suoni, vibrazioni e melodie. “LEONARDO IL SUONO DEL GENIO – Strumenti musicali nell’arte pittorica”, a cura dell’Ensemble Antica Liuteria Sangineto è il concerto che, con i musicisti Adriano Sangineto, Caterina Sangineto e Jacopo Ventura proporrà un concerto con cordofoni popolari sugli strumenti costruiti dal M° Michele Sangineto, capostipite della liuteria: arpe, salteri ad arco e a pizzico. Con questa formazione, il gruppo esporta la musica popolare italiana dal tardo Medioevo al Rinascimento e per la serata dedicata al Festival Internazionale delle Arti, diretta dalla regia di Rosangela Giurgola, svilupperà il tema della Terra.

L’evento prevederà alle 19:30 un’ anteprima “LEONARDO  UOMO delle CONNESSIONI tra Arte Natura e Scienza” alla presenza del maestro Sergio La Stella – Direttore d’Orchestra, del Dr. Angelo Carlo Licci esperto in Medicina Integrata, funzionale e di regolazione e del Fisico Francesco Axel Librale, kinesiologo e fisico, studioso delle frequenze e del rapporto tra esse e l’uomo, per poi continuare con l’esposizione/mostra dei manufatti realizzati dall’Antica Liuteria Sangineto e una performance in cui gli stessi strumenti vengono impiegati per la realizzazione di un vero e proprio concerto intermezzato dall’illustrazione del loro funzionamento.

In queste nove edizioni il Festival Internazionale delle Arti ha visto crescere il proprio successo, grazie anche al contributo degli “Amici del Festival”, dal Castello di Copertino alla Direzione Regionale dei Musei di Puglia, dal Comune di Copertino, al Fai e al Gal Terra D’Arneo, gli sponsor – tra cui i main sponsor Spinelli Caffè, Banca Di Credito Cooperativo Di Copertino-Leverano, Casta srl e Farmacia Nestola – e alle numerose realtà territoriali, che da sempre sostengono questo progetto, fino a ogni singolo appassionato del Festival.

La rassegna rientra nelle attività progettuali della “Programmazione Custodiamo la cultura in Puglia” sostenuti dalla Regione Puglia e dal Teatro Pubblico Pugliese (Fondo Speciale per la Cultura e Patrimonio Culturale L.R. 40 art. 15 comma 3 – Investiamo nel vostro futuro). 

Venerdì 28 MAGGIO 2021

SALA ANGIOINA del Castello di Copertino

Orari Mostra: 11:00 – 14:00

Ingresso gratuito 

SABATO 29 MAGGIO 2021

SALA ANGIOINA del Castello di Copertino

Orari mostra (ingresso gratuito) 08:30 – 14:00 

Orario Convegno 19:30

Orario Concerto 20:00

Ingresso 10 € su prenotazione – posti limitati

PER INFO E PRENOTAZIONI:

internationalartscompany@gmail.com – ph. +39 328 2426875

Link utili

Facebook: @InternationalArtsFestival

Instagram:  @festinart

Twitter: @festinart

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCAR5OswZ4D8pdN2GNDFJdfA

Sito web: http://www.internationalartsfestival.it/

 

Ufficio stampa

Mediamorfosi comunicazione@mediamorfosi.net – tel. 0833 261038

 

***

 

Sotto la direzione artistica del Maestro Salvatore Cordella, Il Festival Internazionale delle Arti è pronto a ripartire con la sua nona edizione, dopo lo stop nel 2020 imposto dalla situazione pandemica internazionale.  In un’armonia di suoni, passioni ed emozioni, il festival Ideato dall’Associazione International Arts Company, riprende la sua attività di presentazione al pubblico delle iniziative e la programmazione annuale dell’Associazione e di farne apprezzare i frutti dell’intensa attività artistico-culturale, e si conferma ogni anno, per l’ingegno dei suoi ideatori e il prestigio dell’offerta, un illustre palcoscenico estivo in cui, musica, danza, teatro e natura si incontrano nella celebrazione piena di tutte le arti.

Dal 28 maggio al 12 ottobre, quest’anno il Festival presenterà cinque unici appuntamenti per dare risalto alle tre espressioni più tradizionali dell’arte – la musica, l’arte figurativa e la lirica – accompagnate dalle altre arti – prosa, danza, light design, arte culinaria enogastronomica – con l’obiettivo unico di far riscoprire agli spettatori le meraviglie e la bellezza delle arti.

L’idea guida della nona edizione del Festival Internazionale delle artifinanziata dalla Regione Puglia nell’ambito del programma straordinario 2020 in materia di cultura e spettacolo – sviluppa ulteriormente il tema dell’edizione 2019 e associa a ciascun evento in cartellone gli elementi della natura Aria, Acqua, Terra, Fuoco e Metallo, intesi come satelliti gravitanti intorno alla musica, presentata, a sua volta, come centro energetico di espressione e legata indissolubilmente e armonicamente ad arte e natura. Essendo la musica una delle forme d’arte più pure, ed essendo l’arte la via che da sempre l’uomo adopera per spiegare e riprodurre la Natura, il percorso tematico del Festival Internazionale delle arti 2020, intende raccontare e spiegare al pubblico i “5 Elementi della natura” attraverso le forme d’arte e gli appuntamenti in cartellone.

Il tema di ogni appuntamento continua a sviluppare la visione personale della “Teoria degli Elementi” del Maestro Cordella e della sociologa dott.ssa Flavia Pulli: a ciascun dei cinque elementi di cui è costituita la materia – fuoco, aria, acqua, terra e metallo –  e cui si può identificare per fisionomia e caratteristiche ciascuno di noi, corrispondono qualità e virtù.

Anche il metodo di insegnamento dell’Accademia dei Germogli d’Arte – nata nel 2011 dalla volontà di creare nel Salento un centro dedicato allo studio, al perfezionamento tecnico e alla crescita artistica e personale di giovani cantanti lirici – è improntato sulla teoria degli elementi ed è finalizzato al raggiungimento del benessere psico-fisico dei cantanti e al superamento di blocchi tecnici e fisici nell’esecuzione del canto, nonché al raggiungimento del “punto zero” ovvero del punto di equilibrio, con il supporto di specialisti dell’ambito medico, il naturopata e omeopata dott. Angelo Carlo Licci e della esperta in Yoga, Cranio Sacral Terapy e Muscolar Energy Technique dott.ssa Roberta Adami.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania


Redazione

Redazione