Ordine del giorno consiglio comunale e “punti illegittimi” secondo di Lena

Ordine del giorno consiglio comunale e “punti illegittimi” secondo di Lena

Pulsano (Taranto) – “all’ordine del giorno del giorno del Consiglio comunale di Giovedì 27 Maggio, i 4 punti all’ordine sono illegittimi” .

Il grido d’accusa del Consigliere comunale Angelo Di Lena .

Si prevede un consiglio comunale ‘avvelenato.

Avvelenato’ perché nella conferenza dei capigruppo di questa mattina alle ore 8,00 c’è stata  la dura presa di posizione di una parte della minoranza (Pulsano Adesso ) , espressione politica di cui il consigliere comunale Angelo Di Lena  rivendica con forza di fare parte), che ha contestato le modalità di convocazione dell’assemblea .

Tanto da presentare un esposto all’attenzione della Prefettura di Taranto .

“A seguito della convocazione del consiglio comunale di domani 27 Maggio – ha esposto a riguardo Angelo Di Lena –rilevo che i 4 punti all’ordine del giorno aggiuntivi non sono stati preceduti dalla conferenza dei capigruppo per la definizione dell’ordine del giorno, in violazione alle leggi vigenti .

Infatti non si comprende come il presidente del consiglio abbia potuto contestualmente convocare una conferenza dei capigruppo con oggetto ‘Integrazione ordini del giorno prossima seduta del consiglio comunale’ per il 27 Maggio 2021 , senza che si sia tenuta la conferenza dei capigruppo.

La precedente conferenza dei capigruppo, prodromica al consiglio comunale di domani , poneva infatti come data quella del 27 Maggio , con alcuni punti e non quegli comparsi improvvisamente qualche giorno fa .

Ad ogni modo – prosegue Di Lena  – una programmazione dei lavori del consiglio comunale non può escludere la convocazione della conferenza dei capigruppo per stabilire definitivamente l’ordine del giorno , che invece è stato deciso in totale autonomia dal presidente del consiglio comunale, assieme ad alcuni capigruppo non inserendo i punti inerenti la composizione delle commissioni senza mai averlo condiviso , con l’aggravante di nominare già in tale seduta il membro della opposizione.

Si evidenzia quindi la palese illegittimità dei punti aggiuntivi per il consiglio comunale previsto domani e di conseguenza è illegittima la convocazione della conferenza dei capigruppo per l’integrazione di ben 4 ordini del giorno mai definiti e in cui ancora oggi ignoro i provvedimenti da adottare, mai visionati in precedenti conferenze dei capigruppo.

Per queste ragioni , questa mattina dopo un aspro confronto ho fatto rinviare la seduta ad oggi pomeriggio 26 Maggio alle ore 15,00.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania


Redazione

Redazione