In Puglia legge per l’economia storica di pregio

In Puglia legge per l’economia storica di pregio

Cons. Borraccino, In Puglia una legge per promuovere le attività economiche storiche di pregio

Un ottimo incentivo allo sviluppo, all’occupazione, alla memoria storica

Si lavora in Puglia ad una legge che valorizza e promuove le attività economiche storiche di pregio.

Una importante tutela legislativa messa in campo dal Presidente Emiliano, dall’assessore Delli Noci.

Riconoscerà interventi economici alle tante attività pugliesi, artigianali, che necessitano, soprattutto in questo momento storico, di sostegni.

Sarà così istituito un Elenco regionale delle attività storiche e di tradizione al quale bisognerà essere iscritti.

Questo è indispensabile per fruire degli interventi previsti finalizzati a sostenere il passaggio generazionale e di trasmissione di impresa.

Si tratta di una importante strategia volta a favorire l’occupazione giovanile, sostenere la conservazione e l’innovazione di queste attività storiche.

Nonchè promuovere il commercio dei prodotti dell’artigianato pugliese e nel contempo valorizzare i borghi storici e gli itinerari turistici della nostra regione.

Ben tutti conosciamo la straordinaria varietà di tradizioni della nostra regione, note, tra l’altro, in tutto il mondo, che si traducono spesso in straordinarie attività economiche.

Pensiamo ad esempio delle ceramiche artistiche della città di Grottaglie, degli oggetti in cartapesta del leccese, delle lavorazioni della pietra di Trani.

E ancora, del ferro battuto e del rame, dei manufatti in vimini e giunco, dei ricami e delle tessiture, e tante altre attività che arricchiscono il tessuto produttivo pugliese creando buona occupazione.

Oltre ad una preziosa memoria storica. Grazie a questa legge, approvata oggi in Giunta, tutto questo ricco patrimonio potrà continuare ad essere tramandato alle generazioni future.

Mino Borraccino

Consigliere del Presidente della Regione Puglia

Per il coordinamento del Piano per Taranto

Redazione Corriere di Puglia e Lucania


Redazione

Redazione