Evoluzione nella comunicazione – Startup

Evoluzione nella comunicazione – Startup

di Luigi Accoto 

STARTUP, la conquista di oggi è il successo di domani

Startup – Non basta solo una buona idea, ma serve senso per il business, velocità e flessibilità, sostegno professionale, formazione, conoscenza delle strategie di sviluppo e organizzazione.

Cari lettori, sono un formatore e imprenditore di lunga data.

Laureato in Scienze Aziendali e specializzato in Gestione delle Risorse Umane, da oltre quarant’anni mi occupo di formazione, Imprenditoria e Management nel settore gestionale delle risorse e delle relazioni interne ed esterne alle aziende.

Comunicazione efficace, ingegneria della persuasione e della negoziazione, strategie innovative di marketing sono diventate il mio pane quotidiano.

Autore del libro tecniche di vendita e comportamenti aziendali e dell’e-book + 33% vendendo sorridendo, creatore di un percorso innovativo pe le startup: strategie per il successo.

L’evoluzione affonda le sue radici nell’origine della vita.

Tutto si evolve, tutto si innova, anche il più piccolo nucleo vivente, la più piccola vibrazione di energia in un continuo movimento e trasformazione.

E con l’evolversi del tutto, non da ultimo si evolve anche la comunicazione, quell’atto fondamentale che permette all’uomo di esistere e di muoversi in quanto animale sociale.

Il “Penso dunque esisto” è oggi diventato il “Penso dunque creo” come la fisica quantistica ci insegna e come il rapporto tra gli esseri pensanti si evolve e si struttura.

Ecco allora che nell’ambito della comunicazione legata alla produttività, all’ingegnosità dell’uomo che crea ogni giorno i più disparati prodotti per rendere più comoda ed agevole la vita, si è reso necessario bandire i vecchi modi di comunicare.

Perché oggi non funzionano più.

E’ importante dare valore al nostro interlocutore/cliente anziché parlarsi addosso e guardarsi allo specchio lustrando e illustrando il proprio lavoro, la propria organizzazione.

Come abbiamo già accennato nel redazionale Link precedente, l’evolversi del mercato e dell’informazione – B2B – B2C – e oggi C2C – ha completamente stravolto i vecchi canoni e modalità di conoscere e farsi conoscere.

Molte aziende ancora oggi continuano a comunicare sia nella vendita diretta che con la pubblicità dando prevalenza e precedenza al prodotto e all’azienda di produzione e/o di distribuzione.

Per una comunicazione efficace è necessario invece dare più importanza al cliente, ai suoi bisogni e alle sue necessità.

Oggi è lui che comanda, non siamo noi che vendiamo ma sono gli utenti che acquistano.

La nostra comunicazione più efficace dà importanza al cliente, si rivolge direttamente a lui ascoltandolo e verificandone le esigenze.

Al nostro utente/cliente dobbiamo far sapere che sappiamo come risolvere i suoi problemi, che sappiamo farlo risparmiare, risparmiando anche noi con i nostri nuovi trend di vendita.

Essere bravi oggi nella comunicazione, non è solo facile attraverso l’utilizzo dei giusti modelli linguistici, è assolutamente possibile e semplice: sarà sufficiente entrare nell’area di bisogno del cliente, nell’area della sua sicurezza, della fiducia che sapremo ispirargli.

Con la comunicazione efficace potremo entrare in quest’area e offrigli i nostri prodotti/servizi, iniziando solo allora a parlare di noi e della nostra attività.

Si è sempre parlato molto di sé, dell’azienda, dei prodotti.

Oggi la propria storia non può più essere il primo motore della comunicazione.

Oggi non paga più.

Si affaccia invece il PERCHÉ.

Nasce la Comunicazione con il PERCHÉ

PERCHÉ i clienti devono acquistare da noi?

PERCHÉ ascoltarci, PERCHÉ seguirci, PERCHÉ credere in quello che diciamo che facciamo e che vendiamo?

Possiamo farci ascoltare partendo dal  PERCHÉ.

Facendoci delle domande.

PERCHÉ abbiamo scelto di fare questo lavoro?

Quando si ragiona con il perché, si crea un ideale, un obiettivo preciso da raggiungere.

Solo se si ha un ideale, un qualcosa di valore in cui credere e verso cui andare, si crea tanto movimento intorno, nascono dei fan che credono nel nostro operato e che spingono il business perché ne vedono il valore.

Quindi  PERCHÉ creiamo quel prodotto/servizio?

COME lo realizziamo?  Azioni, Strategie che intraprendiamo per fare quel viaggio

COSA otteniamo? Risultato delle azioni, dei progetti applicati per la creazione di valore.

Comunicando con dei modelli linguistici adatti si può conquistare mente cuore delle persone.

Ecco allora la soluzione per le aziende e per le startup che vogliono muoversi al passo con i tempi, con il loro stesso ritmo e funzionamento:

Parlare utilizzando tutti e tre i canali di comunicazione – verbale – paraverbale – non verbale – imparare ad ascoltare, utilizzare la comunicazione dei nostri interlocutori comprendendo qual è il loro stato d’animo nel momento stesso in cui si dialoga insieme.

Se siamo dei bravi comunicatori riusciamo a sedurre conquistare persuadere e risolvere tutti dubbi e le contraddizioni che la non conoscenza determina nei nostri acquirenti.

Muoviamoci, meglio in sincronia ed armonia, per generare valore in noi e negli altri.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania


Redazione

Redazione