Caravaggio, il cantante che non si è mai arreso con la distonia spasmodica, in finale di uno dei concorsi più importanti d’Italia

Caravaggio, il cantante che non si è mai arreso con la distonia spasmodica, in finale di uno dei concorsi più importanti d’Italia

Caravaggio, il cantante che non si è mai arreso nonostante la distonia spasmodica, adesso ad un passo dalla finale di uno dei concorsi più importanti d’Italia

Il cantautore elettronico Caravaggio con la sua canzone “Le cose che abbiamo amato davvero”, è uno dei 16 finalisti del prestigioso concorso “Musicultura 2011”. L’artista giunge a questo traguardo dopo un lungo percorso iniziato nel mese di novembre dell’anno scorso.

Partito insieme ad altri 1123 candidati, è in seguito approdato fra le 63 proposte convocate a testare il loro potenziale dal vivo presso il teatro Lauro Rossi di Macerata. Per tutto il mese di maggio i brani finalisti entreranno in programmazione sui Rai Radio 1.

Caravaggio è un musicista particolare, difficile da “ingabbiare” in un genere preciso. La musica sua è libera e nuova proprio come lui. “Le cose che abbiamo amato davvero” è un brano molto particolare. Un inizio leggero con un sound synth pop e poi un’esplosione. Una voce che cambia e si muove come un’onda: mascolina quando serve e più delicata e femminea in altri momenti.

La particolarità di Caravaggio si trasmette sia nel sound che nella sua estetica. Insieme al singolo è uscito un videoclip travolgente.

In questo video vediamo il musicista da diverse angolature mentre sul suo volto si alternano differenti makeup. Semplice, ma ipnotico proprio come il brano.

Le cose che abbiamo amato davvero” nel giro di pochissimo tempo ha fatto grande scalpore tra il pubblico e gli addetti ai lavori. Musica e testo di “Le cose che abbiamo amato davvero” sono stati creati da Caravaggio che ha curato anche l’arrangiamento con l’aiuto di Pino Saracini.

Mix e mastering sono stati affidati a Nick Valente. Lo stupendo artwork della copertina è opera di Andrea Periati.

Nonostante Andrea ha scoperto di soffrire di una sindrome particolare: la distonia spasmodica, una malattia che colpisce i muscoli della laringe fino a impedire alla persona anche solo di parlare e i medici abbiano affermato che non ci fosse una cura, Andrea non si è arreso.

Nel 2016 si imbatte nei video di Diana Diaz, una ragazza colombiana che è riuscita a sconfiggere la distonia spasmodica.

L’artista ha seguito i consigli e i gli esercizi della Diaz e nel giro di qualche anno ha ripreso la sua voce. In questo lasso di tempo non ha mai messo da parte la passione per la musica: non potendo cantare si è dedicato a collaborazioni con altri artisti scrivendo testi o suonando la chitarra.

Adesso è a pochi passi dalla finale di uno dei concorsi più importanti d’Italia e il nostro aiuto sarà decisivo. Votare è semplice e veloce:

  1. Segui il link ➡ https://applicazioni-social.it/musicultura2021/show/caravaggio/
  2. Clicca su “Vota” sotto la foto di Caravaggio
  3. Clicca su “Accedi come… (tuo nome utente Facebook)”

Si può votare fino alle 12,00 di sabato 29 maggio.

Annamaria Iannelli

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *