Concorso nazionale musicale ‘Umberto Giordano’

Concorso nazionale musicale ‘Umberto Giordano’

FOGGIA – Chiuse le prime due giornate del Concorso nazionale musicale “Umberto Giordano”, quelle dedicate alla selezioni dal vivo di batteristi e cantanti, che si sono svolte al Teatro del Fuoco di Foggia.

Grande successo di pubblico collegato via internet per il contest tutto made in Capitanata che è organizzato dall’Associazione musicale “Suoni del Sud” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia e il Teatro Umberto Giordano, a cui si aggiungono, quali partner, l’Associazione Amici della Musica del capoluogo dauno e il Premio 10 e lode.

Mercoledì 5 maggio oltre 60 concorrenti si sono esibiti davanti al gigante della batteria Maxx Furian, che ha guidato la giuria composta da Claudio Santangelo, virtuoso della marimba, percussionista e compositore, e dal direttore artistico del contest, Lorenzo Ciuffreda.

E proprio Santangelo ha consegnato al piccolo Alessandro Rossi, di soli 6 anni, proveniente da Sozzago, in provincia di Novara, la borsa di studio di 200 euro intitolata al nonno, il noto batterista foggiano Clemente Santangelo.

Questa la classifica finale che presenta diversi ex aequo: categoria A: Rossi Alessandro (Premio Clemente Santangelo), 2° Grifa Onofrio e Magistro Emanuele e 3° Perlangeli Gabriel; categoria B: 1° Massariello Armando, 2° Mazzone Francesco, Ferraro Gianluca e Naviglio Gionathan e 3° Malcangio Roberto, Pellegrino Mirco e Vultaggio Francesco; categoria C: 1° Quitadamo Nicoletta, 2° Camardella Marco e Ciuffreda Michele Antonio e 3° Cottafavi Virginia e Miccoli Cosimo; categoria D: 1° Cocomazzi Emanuele, 2° Baldetti Leonardo e Sala Domenico Antonio e 3° Maggi Riziero e Giorgio Donatello; categoria E: 3° Di Nunno Martina.

“Ho ascoltato tanti talenti, anche molto giovani – ha dichiarato Maxx Furian – e ho notato un’organizzazione impeccabile che mi ha sorpreso. Questo contest è davvero il top e un evento storico sia per il numero di partecipanti così alto che per la professionalità”.

Giovedì 6 maggio è stata la volta dei cantanti arrivati alla finale del Talent Voice, che quest’anno ha selezionato 49 candidati su 169 giudicati nella fase precedente.

In dodici sono risultati vincitori secondo il verdetto della giuria presieduta da Red Canzian e completata da Fanya Di Croce, Michela Olivieri, Gianni Cuciniello, presidente del Concorso Giordano, e da Ciuffreda.

Molti i complimenti e i consigli elargiti ai partecipanti da parte della giuria e in particolare da Canzian che ha sottolineato l’alto livello di preparazione dei concorrenti, “in certi casi anche maggiore di manifestazioni più importanti”. Le audizioni sono state presentate da Antonio Solimine, precedute dalle clip realizzate da Cristian Levantaci e seguite in diretta da Radio Nova Ions.

“Questo è un concorso serio, fatto molto bene – ha detto più volte Canzian – con grande impegno da parte degli organizzatori e anche dispendio di mezzi: è tutto molto curato e tecnicamente perfetto”.

Diversi i passaggi anche sull’auspicata ripresa del settore dello spettacolo: “Questo contest – ha spiegato – ha dato la possibilità ai partecipanti di riprendere contatto con la realtà del nostro mestiere e di ridare fiato e vita alle emozioni. Al di là dello studio, che serve – ha aggiunto rivolgendosi ai concorrenti – non rinunciate mai alla possibilità di salire sul palco, perché esibirti dal vivo ti sdogana nel tuo rapporto col pubblico, ti fa capire subito che cosa piace o meno alla gente. Chi oggi tra i concorrenti è arrivato al nostro cuore è chi c’ha messo un pochino di sé; oltre al bel canto e alla canzone, nel nostro mestiere bisogna metterci tutto: mente e cuore”.

Emozioni e commozione si sono fuse durante la premiazione condotta dalla giornalista Marzia Campagna, soprattutto alla consegna del Premio della critica “Stefano D’Orazio” a Ylenia Mangiacotti, di San Giovanni Rotondo, che ha presentato un pezzo inedito. In collegamento video c’era Tiziana Giardoni, la moglie dell’indimenticato musicista dei Pooh, che si è complimentata con gli organizzatori per la scelta dell’intitolazione dell’importante premio. “Per la carica emotiva e la grinta incredibili, nonché per il contenuto del brano e per come è stato cantato sono sicuro che Stefano, se fosse stato qui, avrebbe scelto Ylenya”,  ha spiegato Canzian.

Ad omaggiare invece di una targa ricordo e di un book fotografico con scatti inediti di Franco Cautillo che ritraggono i Pooh in Capitanata, sono stati l’assessore alla Cultura del Comune di Foggia, Anna Paola Giuliani, del dirigente del settore, Carlo Dicesare.

Tutti i vincitori del Concorso Giordano prenderanno parte alla masterclass di canto pop con Silvia Mezzanotte che si svolgerà a Foggia, all’evento estivo organizzato dal contest e all’incisione del quarto CD collegato alla kermesse. Tra gli Under prima è risultata Annalaura Marseglia, secondo Edoardo Guarini e terza Rebecca Venafro. Tra i Giovani: prima Martina Ventrella, secondo Giuseppe Di Sette (che ha vinto anche il Premio 10 e lode), e terza Dorothea Tamma. Tra gli Over: il primo posto è di Alessio Torri, il secondo di Ylenia Mangiacotti e il terzo è di Wanda Melarosa. Tra i Senior: primo  Michele Gentile, secondo Francesco Bavaro e terzo Donato Inglese.

Vincitore invece del Premio Promuovi la tua musica, consegnato da Fanya Di Croce, ideatrice dell’omonimo contest, è Vito Coccia, che il 19 giugno si esibirà al Palamontepaschi di Chianciano Terme, con ampia promozione radiofonica.

Infine, Michela Olivieri, direttrice artistica del Concorso Borgo in Canto, ha voluto premiare ben tre concorrenti: Lino Petrozzi, Dorothea Tamma e Roberta Cannone che parteciperanno alla finale del contest che si svolge in provincia di Rieti.

La serata si è conclusa con un inno alla musica che non si ferma e un arrivederci a Canzian, che a sorpresa, ha cantato per il pubblico connesso alla piattaforma Livego.it, che ha totalizzato oltre 10 mila visualizzazioni, e su cui è stata  trasmessa in diretta streaming tutta la manifestazione grazie alla collaborazione con la Warning Film e Massimo Russo della Sps.

Il Concorso musicale Giordano si chiuderà l’8 e il 9 maggio con le audizioni online, sempre in diretta streaming, di oltre 200 “Solisti” che possono essere seguite su livego.it/concorso-nazionale-umberto-giordano-solisti.


Redazione

Redazione