Il Campionato italiano di Debate verso i quarti di finale. Quattro squadre sono pugliesi

Il Campionato italiano di Debate verso i quarti di finale. Quattro squadre sono pugliesi

Con la disputa degli ottavi di finale del Campionato Italiano Giovanile di Debate –organizzato dalla Società Nazionale Debate Italia con il sostegno di Coop Lombardia, il patrocinio di Commissione Europea e Parlamento Europeo – è ormai definito lo scenario e i protagonisti delle due giornate conclusive: il 7 maggio, data dei quarti di finale e il 9 maggio, quando le quattro squadre vincitrici si scontreranno nelle semifinali e nella finale che assegnerà il titolo di prima squadra Campione d’Italia e di Best Debater 2021.

Negli ottavi del 26 e 27 aprile 16 squadre si sono confrontate su mozioni a tema europeo, come in tutti i round di questa fase finale del Campionato, e precisamente:

L’Unione Europea dovrebbe offrire automaticamente l’adesione alle regioni degli Stati membri che scegliessero di attuare una secessione dallo Stato di appartenenza (es. Catalogna, Scozia, Paesi Baschi, etc.),
Nell’Unione Europea il sistema dell’opting out dovrebbe essere abolito.
L’Unione Europea dovrebbe istituire un Esercito Comune Europeo.
L’Unione Europea dovrebbe avere un insieme unificato di regolamentazioni del mercato del lavoro (ad esempio, sul salario minimo, sulla sicurezza sul luogo di lavoro).

Le 8 squadre rimaste in gioco, su 76 partecipanti al Campionato, provengono da quattro regioni – Piemonte, Lombardia, Molise e Puglia ma ben 4 da quest’ultima, a conferma della forte crescita del movimento Debate in quell’area, già emersa nelle recenti Olimpiadi di Debate (il torneo scolastico su base regionale organizzato da Debate Italia, rete di quasi 200 scuole che praticano il Debate) vinte proprio dalla squadra della Puglia. Delle restanti squadre, 2 vengono dal Piemonte, una dalla Lombardia e una dal Molise.

Ecco i nomi e gli abbinamenti dei quarti:

I Leoncini vs. Topicspitters

Sant’Eramo in Colle (BA) Castellana Grotte (BA)

Baruffi Ceva vs. I Magnifici Canudo

Ceva (CN) Gioia del Colle (TA)

Zazie vs. Zipangulu

Gallarate (VA) Torino

Cosimo de Giorgi vs. Confuto ergo sum

Lecce Termoli (CB)

Mentre gli ottavi di finale sono stati a tema impromptu (la mozione è stata comunicata alle squadre solo un’ora prima del dibattito e solo in quel momento sono state assegnate per estrazione le posizioni pro e contro), come anche saranno le semifinali, i quarti di finale del 7 maggio e la finale del 9 saranno invece a tema preparato: solo le posizioni verranno assegnate poco prima del dibattito mentre la mozione è nota alle squadre da settimane. Per i quarti sarà: Il Presidente della Commissione Europea dovrebbe essere eletto tramite voto popolare diretto, mentre per la finale il confronto avverrà su una mozione sulla quale le squadre si sono già confrontate più volte in gare molto combattute: L’Unione Europea dovrebbe rendere prioritaria la realizzazione del modello degli Stati Uniti d’Europa.

I video delle gare e tutte le informazioni sul Debate e sul Campionato su: campionatoitalianodebate.it

Che cos’è il Debate? Scoprilo in due minuti: campionatoitalianodebate.it/che-cosa-e-il-debate/

Facebook: Campionatoitalianogiovaniledebate

Instagram: Campionatoitalianodebate

Twitter @DebateChampITA

IL DEBATE IN ITALIA. La Rete Nazionale We Debate – nata nel 2013 – unisce attualmente più di 180 scuole che hanno assunto il Debate come pratica didattica curricolare trasversale e come attività extracurriculare per far acquisire agli studenti i soft skill e le competenze di cittadinanza previste dai documenti dell’Unione Europea e dall’Agenda 2030. Il progetto Debate Italia, avviato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca nel 2017, supporta la diffusione della pratica del Debate nelle scuole e la realizzazione delle Olimpiadi nazionali di Debate, offrendo ai migliori speaker l’opportunità di partecipare ai campionati mondiali. Con la nascita nel 2019 della Società Nazionale Debate Italia (SNDI) il Debate inizia a diffondersi anche fuori dal mondo della scuola. SNDI si pone infatti l’obiettivo di promuovere questa disciplina in tutti gli ambiti della società ed essere interlocutore progettuale di altre associazioni, enti e istituzioni nazionali e internazionali.

L’ASSOCIAZIONE SOCIETÀ NAZIONALE DEBATE ITALIA, nata nel marzo 2019, ha scopi di promozione culturale e sociale, intende favorire e sviluppare la diffusione del Debate come contributo alla crescita della consapevolezza di cittadinanza. La Società Nazionale Debate Italia è inoltre membro di International Debate Education Association (IDEA) e World Schools Debating Championships (WSDC), le due più prestigiose associazioni internazionali rappresentanti la comunità del Debate su scala globale, e prepara la rappresentativa italiana per le competizioni di livello internazionale e mondiale.


Redazione

Redazione