Riunione di Comitato Provinciale per l’Ordine e Sicurezza Pubblica

Riunione di Comitato Provinciale per l’Ordine e Sicurezza Pubblica

BARI – Oggi, in nel corso della riunione di Comitato Provinciale per l’Ordine e Sicurezza Pubblica, il Prefetto Bellomo ha sottoscritto  il Protocollo d’Intesa in materia di video allarme antirapina tra la Prefettura e la Federpreziosi – Confcommercio provinciale, nella persona del Presidente Giuseppe Aquilino. L’intesa, che recepisce il contenuto del  “Protocollo Quadro” tra il Ministero dell’Interno e Federpreziosi – Confcommercio Imprese per l’Italia del 4/12/2020, si prefigge di implementare e aggiornare i  sistemi di videosorveglianza e teleallarme, da collegare con le Centrali Operative della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, al fine di aumentare i livelli di tutela degli operatori economici operanti nel settore.

Il Comitato con la partecipazione del Direttore Generale del Comune di Bari, del Comandante della Polizia Locale, del Rettore della Basilica di San Nicola e del Presidente del Comitato Feste Patronali, ha messo a punto i dispositivi di vigilanza e controllo in vista delle prossime celebrazioni in onore del Santo Patrono che, anche quest’anno, avranno luogo in misura ridotta e in conformità alle disposizioni di contenimento  connesse all’ emergenza sanitaria in atto.

Il programma prevede soltanto celebrazioni religiose escludendo le manifestazioni collaterali ad eccezione di uno spettacolo televisivo di teatro, musica e danza eseguito, a porte chiuse, sul sagrato della Basilica di San Nicola e trasmesso in diretta TV. La partecipazione dei fedeli alle liturgie programmate dall’Arcidiocesi di Bari – Bitonto, saranno contingentate negli accessi.

Al fine di evitare fenomeni di aggregazione non compatibili con le misure anti – Covid gli ingressi  al quadrilatero dell’Arcivescovado saranno vigilati.

Sono stati, infine,  rivisitati i dispositivi di vigilanza controllo da parte delle Forze di polizia, con il coinvolgimento della Polizia Locale, in applicazione delle nuove disposizioni contenute nel Decreto Legge del 22 aprile scorso e nella circolare del Capo di Gabinetto del Ministro dell’Interno per la graduale ripresa delle attività delle attività economiche e sociali nell’attuale quadro dell’emergenza epidemiologica.


Redazione

Redazione