Notte degli Oscar, Italia non c’è, molti riconoscimenti a diritti

Notte degli Oscar, Italia non c’è, molti riconoscimenti a diritti

Ecco un elenco completo dei vincitori dell’Oscar

La 93a edizione degli Academy Awards è stata piena zeppa di novità storiche per donne e persone di colore stasera.

La star di “Minari” Yuh-jung Youn è diventata la prima attrice coreana a vincere per il miglior ruolo non protagonista, mentre Chloé Zhao ha portato a casa il miglior regista per il suo acclamato “Nomadland”, che ritrae una donna sulla sessantina che viaggia attraverso il West americano come un furgone. dimora nomade.

Ci sono voluti 93 anni all’Accademia per nominare una donna asiatica come miglior regista. E fino a quest’anno, solo cinque donne, tutte bianche, erano state nominate e solo una aveva vinto: Kathryn Bigelow, nel 2010, per “The Hurt Locker”.

 (Photo by Todd Wawrychuk/A.M.P.A.S. via Getty Images)

Ecco tutti i vincitori dell’Oscar quest’anno:

  • Miglior film: “Nomadland”
  • Miglior regista: Chloe Zhao, “Nomadland”
  • Migliore attrice: Frances McDormand, “Nomadland”
  • Miglior attore: Anthony Hopkins, “The Father”
  • Miglior attore non protagonista: Daniel Kaluuya, “Judas and the Black Messiah”
  • Miglior attrice non protagonista: Yuh-jung Youn, “Minari”
  • Film d’animazione: “Soul”
  • Miglior documentario: “My Octopus Teacher”
  • Miglior sceneggiatura originale: Emerald Fennell per “Promising Young Woman”
  • Miglior sceneggiatura adattata: Florian Zeller e Christopher Hampton per “The Father”
  • Miglior lungometraggio internazionale: “Another Round”, Danimarca
  • Miglior trucco e acconciatura: “Il fondo nero di Ma Rainey”, Mia Neal, Jamika Wilson e Sergio Lopez-Rivera
  • Migliori costumi: Ann Roth, “Il fondo nero di Ma Rainey”
  • Risultati nel suono: “Sound of Metal”, Nicolas Becker, Jaime Baksht, Michelle Couttolenc, Carlos Cortes, Phillip Bladh
  • Cortometraggio live action: “Two Distant Strangers”, Travon Free e Martin Desmond Roe
  • Cortometraggio animato: “Se succede qualcosa ti amo”
  • Miglior cortometraggio documentario: “Colette”
  • Effetti speciali: “Tenet”
  • Scenografia: “Mank”
  • Fotografia: “Mank”
  • Montaggio di film: “Sound of Metal”
  • Colonna sonora originale: “Soul”
  • Miglior canzone: “Fight For You” da “Judas and the Black Messiah”

Redazione

Redazione