Taranto – Villa Peripato, presto i lavori di valorizzazione

Taranto – Villa Peripato, presto i lavori di valorizzazione

Partiranno a breve i lavori di risistemazione e valorizzazione della Villa Peripato, al fine di restituirle la bellezza originaria, rifacendosi quanto più possibile alle foto d’epoca.

E’ quanto riferisce l’assessore comunale al Lavori pubblici, Francesca Viggiano. Si dovranno solo perfezionare lo stanziamento delle somme ai vari uffici e la relativa gara d’appalto. Il tutto si svolgerà con attenta e continua interlocuzione con la Soprintendenza.

Il sindaco Rinaldo Melucci ha dato massima priorità a tale intervento, che si svolgerà a stralci per non ostacolare nel frattempo la fruibilità dei giardini. Il tutto dovrà concludersi entro fine anno. Costo complessivo dell’intervento, un milione di euro, oneri compresi.

“La Direzione ai Lavori pubblici – continua l’assessore – ha già avviato precedentemente tutta una serie di verifiche d’ufficio a partire dal recupero e dall’attento esame delle planimetrie storiche, risalenti fino al 1800, al fine di documentare le varie manomissioni succedutesi fino a oggi. In tal modo abbiamo potuto mettere a punto una classificazione delle urgenze, redigendo il relativo capitolato di spesa per gli interventi in tutte le aree fondamentali della Villa”. 

Francesca Viggiano tiene a evidenziare la notevole capacità espressa dei tecnici del suo ufficio per predisporre quanto necessario a recuperare la storicità e il bello della Peripato, con un’attenzione particolare verso la modernità e soprattutto per permettere la massima fruibilità da parte delle famiglie che amano frequentarla.

“Le esigenze primarie riguardano la rotonda (ex pista di pattinaggio), la rimozione dell’asfalto che è stato impropriamente utilizzato per pavimentare i vialetti, sostituendolo con materiale ecosostenibile, poco impattante dal punto di vista ambientale – evidenzia – E’ stato inoltre effettuato uno studio approfondito del verde, al fine di sostituire alcune piantumazioni rivelatesi poco idonee alla tipologia de nostri giardini . Anche alla scalinata di piazza Kennedy dovrebbe essere restituito quell’ampio respiro storico che la caratterizza, non potendo, ovviamente recuperare il suo aspetto monumentale, sacrificato per permettere l’edificazione del Circolo Ufficiali. Il recupero riguarderà anche l’intera recinzione in muratura”.

Non ci saranno problemi per la coesistenza con il teatro comunale all’aperto (ex Arena Pineta), il cui affidamento in concessione andrà a gara entro settembre . “A partire da questo mese abbiamo la necessità di tenere libera quegli spazi da ogni tipo di attività – dice – Per una sua futura valorizzazione, esiste comunque l’intenzione di avviare tavoli tecnici con la Direzione cultura e spettacolo”.

Prioritario sarà anche il recupero dell’area dell’ex piscina, per la quale sono allo studio alcune soluzioni, in armonizzazione all’ambiente circostante.

L’assessore Viggiano, infine, lascia ipotizzare un collegamento della Peripato con l’attiguo ex convento Sant’Antonio (ora sede della Soprintendenza) per la cui progettazione sta lavorando l’assessorato all’urbanistica retto da Ubaldo Occhinegro. Tutto ciò, in vista della cessione al Comune di alcune aree per realizzare un’enorme cintura verde del Borgo.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

 


Redazione

Redazione