Home Eventi & Spettacoli La rossa Milva ci ha lasciato

La rossa Milva ci ha lasciato

La pantera di Goro ci ha ammaliato con la sua calda voce, l’abbiamo vista in Tv, a teatro, in quello leggero con Bramieri e Riondino e poi con Strehler che diventa una figura-chiave per la crescita artistica di Milva, che in pochi anni diventa una delle più importanti attrici teatrali italiane. In particolare, si specializza nella rappresentazione del repertorio brechtiano, diventandone la maggiore interprete italiana, nonché una delle più apprezzate in assoluto in ambito internazionale.

Malata da tempo assente dalla scene, muore a 82 anni dopo un passaggio nella malattia che ruba i ricordi che per una persona calata nel gota dello spettacolo è la più grande iattura. Ultima intervista nel 2010 a l’Arena di Massimo Giletti.

Nell’ambito del Festival di Sanremo 2018 le è stato assegnato il “Premio alla carriera”, ritirato dalla figlia Martina Corgnati. L’idea del premio è stata lanciata da Cristiano Malgioglio e rilanciata sul web da All Music Italia e dal suo direttore Massimiliano Longo, prima con l’hashtag #PremioCarrieraMilva e poi con una petizione che ha raggiunto quasi 5000 sottoscrizioni.

Nel luglio 2019, in occasione dei suoi 80 anni, la cantante rilascia un’intervista al Corriere della Sera, in cui sostiene di trascorrere le sue giornate a casa, accudita dalla figlia e dalla sua fidata assistente. Nel maggio 2020 Milva fa la sua ultima apparizione sulle scene musicali, con un cameo nella chiusura del videoclip della canzone Domani è Primavera di Dario Gay, incisione fatta dallo stesso in collaborazione con altri artisti per l’emergenza da COVID-19.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui