Taranto e la Giornata Mondiale della Terra

Taranto e la Giornata Mondiale della Terra

Sviluppo sostenibile e utilizzo delle energie alternative sempre più presenti nei progetti di Kyma Ambiente. Il rispetto per il pianeta, infatti, muove le scelte dell’azienda che, insieme al Comune di Taranto, guarda al futuro e alla piena sostenibilità energetica, oltre che alla tutela ambientale.

E così per la Giornata Mondiale della Terra, domani giovedì 22 aprile, Kyma Ambiente e Comune di Taranto hanno organizzato due iniziative all’interno dell’impianto di selezione rifiuti di Pasquinelli (inaugurato a fine ottobre 2020 dopo i lavori di revamping; è completamente pubblico e di proprietà di Kyma Ambiente. Il più grande di Puglia).

Domani, quindi, alla presenza delle associazioni di Rete a Raccolta e in stretta collaborazione con gli assessorati alla Pubblica Istruzione e all’Ambiente, saranno piantumati i primi alberi (di 100 in totale) nelle pertinenze dell’impianto.

Sempre domani entrerà in esercizio il primo impianto fotovoltaico da 20 Kilowatt (per una produzione di 25mila Kilowatt l’ora l’anno), che provvederà al fabbisogno energetico dell’impianto stesso. In questo modo Kyma Ambiente risparmierà il 30% l’anno sul consumo di energia elettrica.

In fase di realizzazione un secondo impianto fotovoltaico da 15 kW che sarà completato entro l’estate e che permetterà un ulteriore risparmio del 20% l’anno sul costo del consumo di energia elettrica.

Parteciperanno alla Giornata Mondiale della Terra il sindaco Rinaldo Melucci, il presidente Giampiero Mancarelli, l’assessore all’Ambiente e alle Partecipate Paolo Castronovi e l’assessore alla Pubblica Istruzione Deborah Cinquepalmi.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania


Redazione

Redazione