Palermo – “Io, giovane attore”, la campagna di prevenzione alla ludopatia

Palermo – “Io, giovane attore”, la campagna di prevenzione alla ludopatia

E’ iniziato “Io, Giovane Attore, Campagna di prevenzione alla ludopatia”, progetto che l’Associazione “Elementi” promuove nell’ambito di un intervento di prevenzione e contrasto dei problemi legati alle dipendenze, tra cui anche la ludopatia.

Il teatro e la formazione sono gli strumenti attraverso i quali saranno stimolati socializzazione e creatività, rafforzando gli elementi di coesione sociale che rendono più difficile sviluppare la ludopatia.

Fondamentale il rapporto costante con i partner, come il Comune di Palermo.

Un intervento che si muove seguendo le linee Guida Regionali sulla Prevenzione del GAP, secondo cui esistono persone particolarmente vulnerabili che sviluppando dipendenze a causa di fattori individuali e socio-ambientali condizionati dal frequente uso della tecnologia e che, proprio per la loro condizione di particolare suscettibilità, possono sviluppare un comportamento a rischio per la salute.

Ciò li porta a evolvere verso uno stato di dipendenza patologica, come la ludopatia e il gioco d’azzardo.

Il progetto coinvolgerà bambini della scuola primaria, insegnanti e genitori attraverso un percorso che svilupperà abilità funzionali al miglioramento della qualità della vita dei ragazzi.

Lo si farà attraverso un percorso teatrale articolato e strutturato in varie fasi.

All’interno dei momenti ludici, gli allievi dimostrano il rispetto delle “regole” e, attraverso il confronto con le esperienze altrui, una rinuncia ad alcune esigenze individuali a favore del gruppo.

Il gioco della rappresentazione “teatrale”, quindi, assolve una doppia funzione educativa: quella catartica e quella cognitiva.

Il 31 marzo così come il 29 aprile, alle 11.30, esperti del comportamento svolgeranno gli incontri dibattito online per la formazione degli insegnanti e dei genitori. Saranno trattati i rischi connessi all’utilizzo della tecnologia, i temi della prevenzione, e dell’individuazione delle situazioni a rischio.

Gli appuntamenti attiveranno le relazioni tra i partecipanti, innescando un processo che favorisce la comunicazione e la relazione con le famiglie.

Sino al 30 giugno il progetto proseguirà con laboratori di prevenzione dedicati settimanalmente ai bambini della 4^ e 5 ^ elementare per far loro sviluppare un cambiamento di comportamento ed il desiderio di socializzazione e attraverso la pratica di attività che valorizzano le loro concrete abilità creative.

Tra aprile e giugno sarà diffusa la campagna di comunicazione attraverso i siti web di tutti i partner del progetto, i media di affissione esterna, i social network, e saranno distribuiti materiali informativi per gli studenti degli Istituti partner.

All’inizio del nuovo anno scolastico, tra settembre ed ottobre 2021 sarà organizzata la proiezione video dell’attività nell’ambito di un momento pubblico aperto a scuole, famiglie e città.

Corriere di Puglia e Lucania 


Redazione

Redazione