Musica e amore: un connubio magico di Giulia L’Assainato del Liceo Moscati di Grottaglie

Musica e amore: un connubio magico di Giulia L’Assainato del Liceo Moscati di Grottaglie

Scrive per il Corriere di Puglia e Lucania la studentessa Giulia L’Assainato del Liceo Moscati di Grottaglie per il percorso di Pcto “giornalismo”

“Io credo che la vita, per essere vissuta al meglio e far sì che sia indimenticabile, debba essere arricchita con dei valori che la rendano unica e speciale per ogni individuo: e poiché ognuno di noi ha una visione differente l’uno dall’altro, altrettanto differenti sono i valori che la caratterizzano, rendendola così personale ed unica. Uno dei valori che ritengo essenziale e che dovrebbe far parte della vita di ognuno di noi è l’amore: descritto da tempo immane da tutti i più grandi poeti e scrittori della storia, presente in ogni sua forma nelle opere artistiche contemporanee e non, esso è la forza più potente che esista, capace di cambiare completamente una persona, se non il mondo intero: che sia inteso come semplice affetto o come pura passione, è un “tormento” fondamentale, di cui nessuno dovrebbe privarsi, e soprattutto, a cui nessuno può resistere e opporsi. Collegata strettamente all’ambito amoroso è la musica: è presente in ogni azione che compiamo , e sarebbe impensabile immaginare un mondo senza di essa, un mondo tetro e silenzioso; la musica dà al mondo una voce, una voce che è in grado di unire tutti, coinvolgendo il mondo intero a cantare a danzare con essa, non a caso è la forma d’arte più conosciuta ed utilizzata, ad esempio, per esprimere i propri sentimenti e emozioni, paure e angosce, e per farlo spesso non necessita neanche di parole,la musica parla da sé.”


Redazione

Redazione