Buenos Aires chiude le scuole. Coprifuoco alle 20

Buenos Aires chiude le scuole. Coprifuoco alle 20

Solo nella città ci sono stati 2.658 positivi e nella provincia omonima 13.241. I decessi sono stati 368 nelle ultime 24 ore, il numero più alto del 2021.

Il governo argentino ha inasprito il coprifuoco nell’area metropolitana di Buenos Aires (Amba), formata dalla capitale e dalle città limitrofe, dove la circolazione sarà vietata dalle ore 20,00 alle 06,00 a causa dell’aumento dei casi di Covid-19.

Inoltre, dal prossimo lunedì fino al 30 aprile le scuole saranno nuovamente chiuse e si procederà con la didattica a distanza. “L’avanzata della pandemia ci richiede ogni volta un po’ di piu'”, ha detto il presidente, Alberto Fernàndez, in un messaggio al paese.

L’Amba è l’area più critica in termini di infezioni da coronavirus e Fernàndez ha chiesto alle autorità di ogni località “di ispezionare e applicare” la misura. Il presidente ha assicurato che l’esecutivo intende “garantire due cose”: non fermare il processo di vaccinazione e fare in modo che il sistema sanitario non sia saturo. Fernàndez ha anche annunciato l’arrivo domenica di altri vaccini, in un momento in cui le dosi disponibili nel Paese si stanno esaurendo.

L’esecutivo argentino ha stabilito queste ulteriori restrizioni dopo che martedì c’è stato un nuovo record di infezioni, con 27.001 positivi. La curva al rialzo ha già toccato altri quattro record la scorsa settimana. Nelle ultime 24 ore in Argentina si sono registrati 25.157 contagi e sono stati effettuati 89.761 test, segnalati dal ministero della Sanità.

Solo nella città di Buenos Aires ci sono stati 2.658 positivi e nella provincia omonima 13.241. I decessi sono stati 368 nelle ultime 24 ore, il numero più alto del 2021. Dall’inizio della pandemia ci sono stati 2.604.157 casi e 58.542 decessi.

AGI


Redazione

Redazione